Whirlpool rassicura il territorio «La competitività aiuterà tutti»

La Provincia Varese - 13/04/2016

Whirlpool, la “testa” si sposta in Expo, ma il “cuore” produttivo rimane a Varese. «Whirlpool resterà radicata nel Varesotto, e la contiguità con l’area Expo ci permetterà di continuare a lavorare insieme alla maggior parte dei nostri fornitori locali». Parola di Esther Berrozpe Galindo, presidente di Whirlpool Emea e vicepresidente esecutivo di Whirlpool Corporation, nella lettera che ha fatto pervenire al vicepresidente della Provincia di Varese Giorgio Ginelli. È la risposta all’appello che il delegato al lavoro e alle attività produttive di Villa Recalcati aveva lanciato all’indomani dell’annuncio dello spostamento degli headquarters da Comerio al complesso Perseo Expo District di Pero. «L’indotto non ci perderà» «La presidente Berrozpe argomenta questa scelta, ma soprattutto dà al nostro territorio le rassicurazioni che attendevamo – sintetizza il vicepresidente Ginelli – sia sulla volontà di tutelare l’indotto locale, sia sulla prosecuzione della produzione a Cassinetta, che è l’aspetto più importante in assoluto, oltre che confermare l’intenzione di collaborare con le istituzioni per valorizzare la storica sede di Comerio». Nella lettera infatti, Esther Berrozpe Galindo illustra le motivazioni che hanno spinto Whirlpool a lasciare l’ex complesso Ignis. «Aspetti quali l’efficienza energetica, il layout degli uffici e le condizioni generali dell’edificio di Comerio hanno portato alla decisione di scegliere la nuova sede, che offrirà un ambiente vincente in termini di layout moderno degli uffici, per un’organizzazione ottimale del lavoro. Whirlpool prevede che il nuovo headquarter sarà operativo all’inizio del 2017 – fa sapere la presidente – la nuova sede, situata vicino al nascente Human Technopole, fornirà numerosi vantaggi strategici e logistici». Un salto di qualità, che farà bene a tutto il gruppo, e di conseguenza anche al Varesotto, che per Whirlpool rimarrà centrale. Perché non solo Berrozpe rassicura sul fatto che «Whirlpool lavorerà con le istituzioni locali per identificare le opportunità per utilizzare al meglio lo stabile di Comerio portando valore aggiunto al territorio», ma fa sapere che «Whirlpool resterà radicata nella zona di Varese, che continuerà ad attrarre investimenti strategici, in particolare a Cassinetta, dove si trova il polo regionale per i prodotti a incasso, con circa duemila dipendenti, oltre alle funzioni di approvvigionamento e ricerca e sviluppo Emea». Inoltre, altra rassicurazione importante da parte della presidente, «la prossimità geografica tra la provincia di Varese e l’area Expo di Milano ci permetterà di continuare a lavorare insieme alla maggior parte dei nostri attuali fornitori locali, offrendo loro ulteriori opportunità di crescita e la possibilità di accesso a un’area metropolitana più vasta con conseguenti vantaggi strategici e logistici anche per il loro business». Parole che lasciano intendere che la scommessa di Whirlpool può essere un’occasione per Varese. «Apprezzo la correttezza ma soprattutto le rassicurazioni che volevamo sentire sull’indotto – il commento del vicepresidente della Provincia di Varese Giorgio Ginelli – le argomentazioni che porta sono condivisibili. Mi auguro che le opportunità che vengono descritte siano veramente tali e che anche il nostro territorio possa cogliere dalla Whirlpool quella vicinanza che è fondamentale per continuare a far vivere il territorio