Whirlpool, piano industriale rispettato

La Prealpina - 27/06/2017

Whirlpool rispetterà il piano industriale concordato con i sindacati per tutti i suoi siti produttivi in Italia, compreso, naturalmente, quello di Cassinetta. Lo hanno confermato ieri i vertici della multinazionale ai rappresentanti sindacali varesini, durante l’incontro in calendario dopo lo sciopero di quattro ore scattato venerdì scorso. Al centro dei timori il calo di volumi di lavoro sul reparto forni. Una frenata che aveva fatto temere a dei cambiamenti in corsa da parte dell’azienda che avrebbero destato non poche preoccupazioni. Invece non sarà così.

«Possiamo dire che l’allarme è rientrato – spiegano Tiziano Franceschetti (Fim Cisl), Matteo Berardi (Fiom Cgil) e Chiara Cola (Uilm Uil) – dal momento che il piano industriale sarà rispettato nei tempi, nei volumi e anche sul fronte occupazionale».

E’ vero, però, che si è verificato qualche ritardo di gestione, in modo particolare nei trasferimenti di prodotti tra siti produttivi in Europa, in modo particolare tra Francia e Polonia. Ma i duecentomila forni attesi a Cassinetta arriveranno e la forza lavoro non sarà intaccata in alcun modo. Va anche detto che il contesto non è tutto in discesa, dal momento che un rallentamento del mercato c’è.

«La cosa più importante – ribadiscono i tre sindacalisti – è che è stata fatta chiarezza. Abbiamo ottenuto risposte precise e concrete così come avevamo chiesto nei giorni scorsi, anche durante lo sciopero di venerdì. Dobbiamo dire che prima c’era forse un po’ troppo silenzio, mentre ora l’azienda si è presentata in maniera chiara, senza incertezze e con una chiara volontà di ottenere i risultati previsti dal piano industriale. Possiamo dire che abbiamo lavorato bene tutti».

Durante l’incontro di ieri è stata fissata anche una sorta di tabella di marcia da seguire nei rapporti con i rappresentanti sindacai. A settembre ci sarà un incontro di verifica sul piano industriale, ma prima sono previsti confronti su singoli aspetti produttivi, compresi i forni.