Weekend a tutto gas, pronostico aperto per la vittoria

Da 400 persone è composto l’esercito della sicurezza pronto ad entrare in campo per l’weekend di gara del 28° Rally dei Laghi: sabato e domenica, a seguire da vicino i 110 equipaggi iscritti, saranno non solo gli organizzatori di Asd Laghi e i patrocinatori di Aci Varese e dei comuni coinvolti, ma anche uno stuolo di commissari di percorso e di protezione civile che collaborano con le Forze dell’ordine. Ieri si è svolta la presentazione in Camera di Commercio a Varese (foto Blitz) alla presenza dei registi dell’evento: il consigliere Aci Varese Enrico Stocchetti, il delegato Aci Sport regionale Sandro Tibiletti, l’assessore comunale varesino Dino De Simone e il funzionario di Varese Sport Commission, Sabrina Guglielmetti. Venerdì la seconda parte delle ricognizioni con auto di serie, sabato il via. Per le verifiche tutti gli equipaggi si devono presentare dalle ore 10: le punzonature pre-gara sono all’Una Ata Hotel di via Albani a Varese, ingresso libero. Alle 12.30 una quarantina di equipaggi hanno prenotato la presenza allo shakedown da Brissago Valtravaglia a San Michele. Alle 18.30 di sabato la partenza, in piazza Monte Grappa a Varese. Domenica si corre dalle ore 6.30 alle 16.20: confermate le tre prove (Cuasso-Alpe Tedesco, Ganna, Boarezzo, Ghirla), il Sette Termini (da Fabiasco a Montegrino) e l’inedito Cuvignone ribaltato rispetto al passato (da Cittiglio alta a dopo Sant’Antonio). Due i giri previsti, con pausa alla cementeria Colacem di Caravate. Arrivo e premiazione pomeridiane in centro Varese. Tre manifestazioni in una: dapprima la gara a media con oltre 20 equipaggi, poi il rally storico di velocità, infine il rally moderno con 85 equipaggi iscritti.

Numerosi i pretendenti alla vittoria: dalle WRC di Simone Miele (Citroen) e Paolo Porro (Ford) allo stuolo di R5 da 300 cavalli: le Skoda le utilizzano il vincitore 2018, Giò Dipalma, poi Beppe Freguglia, Pippo Pensotti, Mauro Miele, Luca Potente e un outsider di lusso, il campione italiano junior di Ispra, Damiano De Tommaso. Atteso al debutto l’ex campione del mondo Wrc3, Simone Tempestini, trevigiano d’ordine e romeno d’adozione. Sarà al via con la stupenda Hyundai i20 R5 del team Slovenia con cui gareggerà nel rally mondiale di Corsica. Puntano alla top ten anche Spataro e Pederzani (Super 2000).