«Vogliamo Alitalia per il lungo raggio»

Michael O’Leary accelera nella sua corsa verso Alitalia, fornendo ulteriori dettagli sull’offerta vincolante che Ryanair presenterà entro il 2 ottobre per l’ex compagnia di bandiera.

Il grande capo della low cost irlandese ha ribadito che Ryanair è interessata alla parte volo dell’ex compagnia di bandiera con un focus in futuro sul lungo raggio. «Vedo un futuro molto positivo per le rotte a lungo raggio di Alitalia. Il nostro focus è sui voli intercontinentali, che hanno un grande potenziale», ha sottolineato O’Leary, promettendo che se l’offerta di Ryanair avrà successo verranno «sviluppate le rotte intercontinentali, non solo da Roma e Milano, ma anche da altre città come Napoli». Nella visione di Ryanair «Alitalia dovrebbe andare in Africa, Nordamerica, Asia, mandando a carte quarantotto l’accordo con Air France che ne vincola la crescita», ha affermato O’Leary.

In quest’ottica Alitalia, all’interno del gruppo irlandese, resterebbe dunque «una compagnia diversa da Ryanair, anzi sarebbe addirittura concorrente sul territorio italiano», ha precisato. «Non vogliamo trasformarla in una compagnia low cost sussidiaria di Ryanair», ha rassicurato, prima di sferrare un attacco contro la concorrenza. «Ryanair offre crescita e speranza per il futuro, Lufthansa o Air France offrono solo fallimenti», ha detto senza giri di parole. «Lufthansa o Air France non vogliono che Alitalia cresca, la vogliono usare solo per portare traffico a Francoforte o a Parigi», invece «Ryanair vuole far crescere Alitalia. La nostra offerta è quella che garantisce il futuro più luminoso», ha affermato il top manager.