Vogatori da 30 nazioni, Gavirate ombelico del mondo

La Prealpina - 08/05/2018

Canottieri Gavirate pronta ad ospitare la 12ª edizione dell’International Pararowing Regatta, una delle kermesse internazionali più importanti per il canottaggio adaptive mondiale che ogni anno giunge in trasferta sul lungolago di via Cavour per inaugurare la stagione remiera. Trenta le bandiere issate sulla terrazza del club rossoblù per le altrettante nazioni iscritte, alcune delle quali già in acqua in questi giorni per partecipare al FISA Camp, le sedute di allenamento esclusivamente dedicate agli atleti provenienti da nazioni nelle quali il pararowing è uno sport ancora “in via di sviluppo”.

A dare il via alla conferenza stampa di ieri mattina è stato il presidente della Canottieri, Giorgio Ongania, orgoglioso di presentare l’inizio di un weekend fedele e coerente al motto che il suo club persegue da anni: «Il canottaggio, uno sport per tutti». Gavirate, infatti, non sarà “solo” teatro della sfida adaptive ma anche del Meeting nazionale Giovani e Cadetti e della Regata internazionale Master: due eventi ben mixati al programma gare della FISA che comportano la partecipazione di 1.600 atleti per una manifestazione tra le più numerose in Italia. Significativo il numero degli atleti-gara, crescente il tasso del turismo sportivo, motivo d’orgoglio sia per il presidente FIC Lombardia, Fabrizio Quaglino, che per la Varese Sport Commission (rappresentata da Sabrina Guglielmetti), entrambi d’accordo nel segnalare la preziosità di queste kermesse per la contea dei laghi. Tre le giornate intense dedicate alle visite mediche dei 70 nuovi iscritti condotte dai medici dell’associazione internazionale IPSA che usufruiranno delle cliniche messe a disposizione dall’Ospedale di Varese per visitare gli atleti non vedenti. Uruguay, Paraguay, Tunisia, Svezia, Nigeria e Giappone le new entry che da questo weekend si aggiungeranno ai colossi del pararowing mondiale come Australia, Canada, Stati Uniti, Olanda, Francia, Gran Bretagna e Ucraina.

Notevole il numero di equipaggi iscritti invece dalla FIC: convocati in azzurro anche Simone Bardelli e Caterina Cavuoti, entrambi tesserati per la Canottieri Gavirate.

Le regate avranno inizio venerdì con le eliminatorie adaptive alle ore 17, mentre sabato e domenica le finali saranno intervallate dalla competizione dedicata agli atleti con disabilità intellettiva, in cui gli equipaggi di Gavirate e Armida si sfideranno con la formazione russa, e al Meeting nazionale Allievi, Cadetti, Ragazzi, Juniores e Master.