Vitiello nuovo presidente dei Giovani di Univa. «Dobbiamo sviluppare i nostri grandi talenti»

Provinciadivarese.it - 16/05/2017

Si è tenuta ieri pomeriggio, al Centro Congressi delle Ville Ponti, l’assemblea annuale del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, che ha eletto il suo nuovo presidente, Mauro Vitiello.

Con l’assemblea di ieri è infatti giunta al termine, dopo quattro anni, la presidenza di Eleonora Merlo, non più rieleggibile. La presidente uscente, dopo aver annunciato il nome del suo successore, ha dichiarato: «Il vero motore del cambiamento sta nelle persone, chiamate a fare la differenza in ogni settore economico e in ogni aspetto della vita sociale. In un mondo dove non solo il lavoro ripetitivo, ma anche l’intelligenza è automatizzata, si aprono ampi spazi per la creatività: il futuro è dei creativi. L’imperativo è riportare la risorsa umana al centro dello sviluppo, dando spazio alla formazione e al rapporto tra imprese e il mondo della scuola».

Il neo presidente, Mauro Vitiello, 38enne AD della Copying Srl di Caronno Pertusella, rimarrà in carico per il biennio 2017-2019, entrando a far parte di diritto del Consiglio di Presidenza dell’Unione Industriali. Presentando il suo programma, ha affermato: «Nei prossimi due anni vogliamo portare avanti un lavoro molto importante, continuando a fare dei Giovani Imprenditori di Varese un movimento affiatato e compatto. I tre cardini del mio programma saranno: la valorizzazione della vita associativa, l’innovazione del patrimonio tecnologico delle aziende del nostro territorio e lo sviluppo dei talenti. Il nostro Movimento vanta 230 iscritti, giovani imprenditori sotto i 40 anni, che non devono essere non solo il futuro, ma già anche il presente».

La giornata alle Ville Ponti è stata anche un’occasione di incontro e di dibattito, sul tema “Verso una nuova era. L’uomo al tempo dell’Internet of Things e dell’Industria 4.0”, al quale hanno partecipato il presidente nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, Alessio Rossi, fresco di elezione, e l’amministratore delegato di Microsoft Italia, Carlo Purassanta, moderati dal giornalista e conduttore Rai, Dario Laruffa.

Alessio Rossi, imprenditore romano 37enne, che a Varese ha tenuto la sua prima uscita pubblica nella nuova veste, ha affermato: «Al Presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ho detto che nei prossimi anni avremo senz’altro un rapporto franco e diretto. Noi Giovani Imprenditori dobbiamo essere una coscienza critica, mettendo l’accento su temi anche scomodi, forme meno sentiti dal nostri colleghi “senior”. Non credo nelle quote per obbligo di legge, ma queste possono portare dei vantaggi se non addirittura dei cambiamenti culturali essenziali, come proporre un tetto d’età nel consigli di amministrazione o quote giovani al loro interno. Il Governo sta facendo il minimo indispensabile, mentre noi chiediamo più coraggio, come per il documento sulla concorrenza fermo in Parlamento, un tema che non riguarda solo le aziende ma anche i consumatori».

L’AD di Microsoft Italia, Carlo Purassanta, si è invece concentrato su temi di grande attualità, quali la Rete, la sua libertà e innovazione con lo sviluppo del Cloud, le fake news, la privacy e la sicurezza dei dati, sottolineando l’importanza di conoscere le “terms of conditions”, cioè le politiche di sicurezza. Prima del saluto conclusivo di Riccardo Comerio, presidente di Univa, si è svolta la cerimonia di premiazione degli studenti saliti sul podio provinciale dei due progetti Education dei Giovani Imprenditori di Univa: il “Management Game”, storico torneo rivolto agli allievi delle classi terze e quarte degli Istituti Superiori che consiste nella simulazione della gestione di un’impresa, e “Latuaideadimpresa”, un concorso di idee imprenditoriali rivolto agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole secondarie di secondo grado.