Venerdì si chiuderà il set varesino. Ma potrebbe essere un arrivederci

La Provincia Varese - 19/12/2016

L’IDEA
Se il film dovesse andare bene, la città potrebbe o spitare le riprese di un sequel della pellicola
Ora le riprese si sposteranno a Berlino, dove è ambientata la storia. I luoghi di Varese non saranno mai riconoscibili
Il 23 dicembre si chiuderà il set di “Suspiria” di Luca Guadagnino. I riflettori sul Grand Hotel si spegneranno venerdì prossimo e si concluderanno le riprese. Ma quello al Campo dei Fiori e a Varese potrebbe non essere un addio per la produzione internazionale. «Se il film avrà il successo sperato – ha rivelato il produttore italiano del film, Marco Morabito – Potremmo pensare di andare avanti con questo progetto, chissà».
Il che significa che la nostra città potrebbe diventare il set di un sequel di ”Suspiria”, per esempio, oppure quello di una serie televisiva basata sulla storia che Luca Guadagnino ha liberamente interpretato e potremmo vedere sul grande schermo forse già a metà ottobre del 2017. «La data di uscita del film non è ancora definitiva – ammette – potrebbe essere ottobre o più avanti».
Le riprese si sposteranno a Berlino, dove la storia è ambientata. Varese quindi non si vedrà nella pellicola e sarà impossibile identificare i luoghi.
Anche il Grand Hotel, che è stato ristrutturato per l’occasione, sarà irriconoscibile. Ma quando lo ha visto per la prima volta, il regista Guadagnino non ha avuto dubbi che fosse la location perfetta per il suo film. In città è stato portato «dalle coincidenze della vita – ha detto – Ho conosciuto il Grand Hotel e ho capito che era il set perfetto per il film che avevo in mente».
V. Fum.