Varesotto a tutto gas Autotorino si allarga

Autotorino con Alfa Romeo e Jeep taglia il nastro anche a Saronno: ieri l’inaugurazione dello show room di viale Lombardia, angolo via Grieg. È dunque presente anche in città uno dei colossi italiani del settore, con quasi mille dipendenti, che l’anno scorso ha venduto quasi 36 mila auto con 700 milioni di euro di fatturato. A raccontare della sua società, il presidente del Gruppo Autotorino Spa, Plinio Vanini: «La nostra è un’azienda che ha 52 anni; è nata in famiglia e lasciatemi dire che è una bella storia italiana di successo, abbiamo sempre creduto nel territorio, negli uomini e nei nostri clienti, e dalla Valtellina siamo “scesi” e ci siamo espansi per arrivare sino a Modena e poi tornare indietro al Varesotto. Rappresentavano 12 marchi, oggi sono 13 con Alfa, rilanciata alla grande e di cui ora presentiamo il nuovo Stelvio».

Vanini si è soffermato proprio sulla realtà di Autotorino in provincia di Varese, «che è quella dove immatricoliamo più vetture», «e Saronno è una piazza molto interessante e ci sta già regalando soddisfazioni. Come sempre, conta soprattutto chi lavora dentro alla filiale. Ci vuole passione, e noi guardiamo molto ai giovani. Nel nostro gruppo l’età media è sotto i 32 anni, oltre 250 dipendenti hanno meno di 23 anni. Ed investiamo tanto nella formazione; siamo gli unici nel settore con una propria academy, che lavora su service, tecnologia digitale, approccio al business, accoglienza. Il futuro è molto più tecnologico e complesso dell’attuale, ed ormai 23 persone lavorano esclusivamente per capire come vendere le auto fra domani o dopodomani».

Il presidente ha ricordato come Autotorino «vende il 90 per cento dei veicoli ai singoli, non siamo un grossista e quindi teniamo tantissimo al rapporto personale con la clientela». Il responsabile della nuova filiale è Christian Arosio, proveniente da Fca. Autotorino è l’undicesima concessionario al mondo per numero di Jeep vendute, davanti ci sono solo dieci concessionari degli Usa. In serata la festa di inaugurazione con musica, cabaret e una degustazione dei prodotti doc della Valtellina.