Varese – Va in scena la nuova piazza Repubblica

La Prealpina - 28/01/2020

Il teatro di Varese punta i fari oltre il palcoscenico, oltre la platea, e illumina la piazza tanto discussa. Propone un progetto non per tutta piazza Repubblica, naturalmente, ma almeno per quella seconda piazza d’armi davanti all’in – gresso della struttura. C’è un progetto, per rendere più bello e accogliente lo spazio, meno freddo, più “vivo”, più verde. E’ già passato anche sui tavoli degli uffici comunali, è stato discusso, ci sono forse correzioni da apportate. Non ha ancora ottenuto il via libera. Costo per la città, zero euro. L’idea è del teatro e di Openjobmetis, in particolare. Il cavaliere Rosario Rasizza vorrebbe mantenere un basso profilo sull’operazione, ma la notizia, nel giorno in cui il tema della sicurezza della piazza torna in consiglio comunale, ormai “gira”. «Openjobmetis è a disposizione per collaborare a ogni progetto che possa rendere più bella e accogliente la piazza e la città», è il commento dell’imprenditore. Al momento, le rappresentazioni esterne alla tensostruttura (privata) non sono da Broadway: piazza insignificante con pavimentazione triste, postazioni più o meno in disuso di bike sharing, sacchi dell’immondizia lasciati davanti all’isola ecologica. Qualche pianta sul limitare e il passaggio per il parcheggio pubblico sul retro. Il teatro di Varese è circondato da due strade, le scale sono a fasi cicliche scelte per i bivacchi, le rientranze tra una uscita dell’emergenza e l’altra vengono utilizzate per parcheggi abusivi, al punto che nel fine settimana, in assenza di spettacoli, viene tirato il nastro bianco e rosso per evitare soste selvagge che impediscano il viavai per l’allestimento degli spettacoli in cartellone. Della piazza, non tanto e non solo di quella porzione, ma di piazza Repubblica, si è parlato tanto e si parla ancora, nonostante il freddo dell’inverno abbia congelato o almeno ridotto bivacchi e bottiglie rotte. Spiega Filippo De Sanctis, direttore del teatro: «Sarebbe ingiusto dire che al situazione è peggiorata». C’è sempre qualche frequentatore delle scale del teatro, certo, ma c’è soprattutto «una proposta di riqualificazione importante per tutta l’area». L’impegno del teatro c’è anche se potrebbe essere a tempo. Come è noto in piazza Repubblica e dietro la tensostruttura ci sarà il mercato, dopo il trasloco da piazzale Kennedy. Tra qualche mese (in primavera), l’avvio dei lavori per pavimentazione e creazione degli spazi per i banchi degli ambulanti. Nel frattempo, vi è un cartellone ricco di serate e un elemento di cultura e attrattività in un punto nel cuore di Varese città circondato spesso da abbandono e degrado.