Varese, un bando per eventi sportivi “che attraggano i turisti”

Manifestazioni sportive che generino turismo in provincia di Varese, a queste si rivolge il finanziamento presentato dalla Camera di Commercio. Il tutto all’interno d’una strategia che ha già portato i suoi frutti. Come infatti spiega il suo presidente, Fabio Lunghi: “I dati sono in crescita, basti pensare che gli eventi supportati in occasione della prima edizione del bando, eravamo nel 2017, hanno generato 16mila pernottamenti. Lo scorso anno, invece, erano saliti a 28mila. La conferma di come il turismo legato alle iniziative e alle manifestazioni sportive, con le sue indubbie ricadute sull’intera economia, rappresenti un valore aggiunto per il sistema Varese. Ecco perché in questo 2019 Camera di Commercio, già fortemente impegnata sul versante col suo progetto Varese Sport Commission, non solo ripropone il bando, ma anche incrementa la sua dotazione”. È stato infatti presentato un bando da 120mila euro (in un progetto di stanziamenti da 180mila euro).

Possono presentare domanda di contributo associazioni sportive dilettantistiche, società e federazioni sportive, comitati organizzatori ma anche altri soggetti senza scopo di lucro, con finalità sportive. È ovviamente indispensabile che eventi e manifestazioni, realizzati in provincia di Varese, siano in grado di determinare ricadute sul tessuto ricettivo, turistico e commerciale, in base ai pernottamenti generati. Allargando lo sguardo sul piano internazionale, autorevoli studi evidenziano come proprio lo sport rappresenti il 10% dell’industria turistica mondiale e crei un fatturato di circa 800milioni di dollari. Si stima poi che il 20% dei visitatori che nell’ultimo anno ha scelto l’Italia come meta di vacanza lo abbia fatto spinti da proprio motivazioni legate allo sport. Anche a Varese si punta quindi a riproporre un modello di turismo sportivo come volano per l’economia.

Non è una novità, vista l’esperienza consolidata nell’ambito della Varese Sport Commission. “Pensiamo per esempio al canottaggio – ha spiegato Lunghi –. Lo sport dei remi rappresenta un autentico valore aggiunto per il territorio. Tra Varese, Gavirate e Corgeno, nel 2018 gli eventi finanziati dal nostro bando hanno generato 16mila pernottamenti. Senza trascurare il significativo indotto generato dalle squadre straniere che per i loro campus scelgono i nostri laghi”. Le domande vanno trasmesse entro il 31 marzo all’indirizzo pec della Camera di Commercio. Ulteriori informazioni sono disponibili on line sul sito della stessa.