Varese tra fitness e relax si mette in vetrina alla Bit

La Prealpina - 07/02/2019

L’edizione 2019 della Bit, la più importante rassegna del settore in programma nei padiglioni di FieraMilanoCity da domenica a martedì 12 febbraio, vedrà Varese protagonista con la Camera di Commercio. Sarà l’occasione per entrare in contatto con espositori e operatori di tutti e cinque i continenti, proponendo loro un’offerta che sta riscuotendo sempre maggior interesse all’insegna del turismo green e active. «In un’efficace sinergia con Regione Lombardia e nell’ambito del progetto Explora col marchio “inLombardia” – sottolinea Fabio Lunghi, presidente della stessa Camera di Commercio –, saremo alla Borsa Internazionale del Turismo per dare continuità a un percorso di crescita di un settore su cui Varese e il suo territorio stanno investendo con attenzione e concretezza. Del resto, i numeri ci stanno offrendo un significativo riscontro, con una crescita degli arrivi che va sempre ricordata e che nell’arco di un decennio è raddoppiata, superando quota 1 milione e 400mila. La conferma dell’opportunità di puntare, soprattutto, sul turismo green e active, pienamente in linea con le caratteristiche della terra dei sette laghi, ideale per chi vuole trascorrere giornate all’aria aperta. Il tutto usufruendo, grazie all’impegno e alle competenze messe in campo dagli operatori, di strutture e servizi sempre più adeguati rispetto alle esigenze del turismo moderno». Ecco allora che, nel contesto di una Bit 2019 caratterizzata da un forte attenzione al prodotto viaggio quale esperienza e momento lifestyle, Varese presenterà alcune delle proposte turistiche che caratterizzano il territorio, secondo i macrotemi indicati da Explora a livello regionale per il 2019, come per esempio lo sport, i cammini storici e i sapori. «In particolare – continua Lunghi –,lunedì ci sarà l’incontro “Turismo Active & Green in provincia di Varese: Percorsi di Terra, Aria, Acqua e Gusto nella Terra dei Sette Laghi”: sarà un momento di analisi e riflessione ma anche di proposta che di certo riscuoterà attenzione». In quella circostanza, tra gli altri temi, si parlerà di iniziative come quella della palestra di roccia del Campo dei Fiori, gestita da Cai Varese, ma anche della Via Francisca del Lucomagno e di AgriVarese. Quest’ultima manifestazione, sempre organizzata dalla Camera di Commercio in collaborazione con il Comune e associazioni di categoria, anche quest’anno porterà in centro città i sapori e le bontà del settore primario.

In fiera si viaggia e si lavora

La Borsa Internazionale del Turismo punta sull’occupazione: nei prossimi anni il 10 per cento dei posti di lavoro in Italia arriverà dal turismo. Già da questa 39esima edizione di Bit, ci sarà l’opportunità di consultare le opportunità professionali con Bit4Job. saranno annunciate almeno 420 posizioni aperte. Lo ha annunciato ieri mattina Simona Greco di FieraMilano durante la conferenza stampa di presentazione al Touring Club di Milano. Secondo i dati del Wto (World Trade organization) il turismo tra pochi anni sarà il maggiore settore economico al mondo, già oggi rappresenta oltre il 10 per cento del Pil globale, il 30 per cento delle esportazioni di servizi e quasi il 10 per cento dei posti di lavoro nel mondo. Fra i temi salienti su cui punta Bit c’è anche la trasformazione digitale. «L’Italia è la prima destinazione turistica ricercata su Google nel mondo. Eppure si colloca all’ottavo posto come destinazione consumata», ha spiegato Roberto Liscia presidente del consorzio del commercio digitale italiano NetComm, sottolineando come la filiera del turismo «stia vivendo un momento di profondo cambiamento che si basa su quattro pilastri: il nuovo digital traveller, evoluzione del contesto competitivo, evoluzione del quadro regolamentare e distruptive technology e nuovi modelli di business». L’ingegnere ha spiegato anche i trend di crescita: «Il turismo è il primo settore dell’ecommerce ma ancora è complicato l’acquisto. Certo i numeri sono importanti. Nel 2022 il turismo raggiungerà un trilione di dollari, fra prenotazioni online e mobility service. Una edizione Bit, dunque, che è densa di contenuti ma soprattutto nel segno della concretezza legata ai viaggi e turismo, uno dei settori più amati. Fra i temi su cui punta Bit ci sono la trasformazione digitale e la trasformazione delle città con The Future of Cities. Infine Bit sarà declinata anche come Bringing Innovation Into Travel con l’area tematica Betech che raggruppa contenuti e servizi digitali con attenzione alle start-up.