Varese terra di moto. «Anche nel futuro»

Varesenews - 22/06/2017

La splendida cornice di Villa Andrea, una delle Ville Ponti, ha ospitato nella mattinata di mercoledì 21 giugno la conferenza della Camera di Commercio e la Varese Sport Commission dal titolo “Varese terra di moto”.
Nell’economia contemporanea la moto come può dare un ulteriore elemento di attrattività e, quindi, di ricchezza alla terra dei laghi e a zone di lunga tradizione in questo settore come il Gallaratese o il Tradatese e ancora l’intero Alto Milanese? E poi, come Varese può offrire un vantaggio competitivo a una filiera legata alle due ruote a motore che comprende tutti i contesti operativi? Sul nostro territorio, a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro, c’è chi produce le moto, chi la componentistica, chi realizza gli accessori, chi organizza eventi legati a questo mondo e, naturalmente, chi offre formazione e servizi oltre a chi può attrarre turismo che si muove con questi mezzi. Insomma, una vera eccellenza da valorizzare al meglio.
varese terra di moto

La presentazione del convegno è stata del segretario generale di Camera di Commercio, Mauro Temperelli: «Sono rimasto stupito dall’entusiasmo con il quale siamo stati coinvolti per questa iniziativa ed è stato molto bello essere stati investiti da questa ondata positiva. Questo incontro serve ad avviare un dibattito sul futuro della moto. La Varese Sport Commission deve porsi le domande giuste e lavorare per migliorare l’attrattività turistica del nostro territorio per gli amanti della moto. I temi sono tanti, dall’educazione stradale all’artigianato, fino al rapporto con le amministrazioni».
Doppia veste per Giuseppe Albertini, promotore da presidente della Camera di Commercio e appassionato di moto: «Da motociclista ho pensato: “non posso mancare”. Il nostro territorio deve rinascere dalle caratteristiche che abbiamo insite storicamente; la moto è una di queste. Varese è stato uno dei primi territori di costruttori. Crediamo che la nostra provincia abbia l’occasione di produrre ancora e che possa avere successo in tutto il mondo. Le attività del nostro territorio vanno salvaguardate e questo incontro serve anche a questo».
varese terra di moto
Hanno poi preso la parola nel corso dell’incontro Ennio Marchesin (SWM Motorcycles), Annalisa Mentasti (Ariete di Sandro Mentasti), Marco Belli (Di Traverso School) e Alberto De Bernardi (blog Varese Motorland).
La mattinata ha voluto anche essere un’occasione per mettere in condivisione informazioni utili ai vari interlocutori dell’iniziativa. Da qui, tre focus d’approfondimento su altrettanti temi, che saranno quello della “Certificazione Euro 5”, illustrato dagli esperti di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), quello della “Attrattività Turistica legata alla Moto”, con l’intervento di Annalisa Mentasti, e quello dei “Mercati per l’Internazionalizzazione di Varese Terra di Moto”, con relatore Enrico Argentiero, direttore del consorzio Provex.