Varese – Summit sulla Caserma Garibaldi

Approda in Regione il progetto rivisto e corretto per la riqualificazione della Caserma Garibaldi, con la nuova previsione di realizzare il teatro al Politeama di piazza XX Settembre dopo il restauro, anziché appunto nello storico stabile di piazza Repubblica (ipotesi a lungo accarezzata ma rivelatasi poi troppo costosa).

Una strada imboccata dal Comune e che ieri ha avuto un passaggio importante in Lombardia. Qui si è riunita la segreteria tecnica dell’Accordo di programma per la riqualificazione della caserma e la realizzazione del teatro. Un appuntamento fissato a seguito della trasmissione del progetto esecutivo effettuato dal Comune nelle scorse settimane. Ne dà notizia Palazzo Estense.

È stato convenuto di sottoporre all’attenzione del Collegio di vigilanza, entro fine luglio, sia la possibilità di proseguire l’intervento di riqualificazione della caserma in cui troverà spazio anche l’Archivio del Moderno, sia il recupero del Politeama come teatro. Il tutto a fronte della disponibilità della Fondazione Molina a concedere la struttura e del parere favorevole al recupero da parte della Sovrintendenza. Con questa soluzione, e in particolare con il recupero del Politeama di proprietà del Molina, troverebbero attuazione tutte le finalità dell’Accordo di programma (riqualificazione della caserma e realizzazione del teatro, seppur in altra sede). Soddisfatto il sindaco alla fine del faccia a faccia: «Attraverso l’interlocuzione con il presidente Attilio Fontana e l’Università, l’accordo può proseguire e potranno essere attuati interventi che la città aspetta da tantissimo tempo. La soluzione del Politeama consente di recuperare uno spazio culturale importante che in origine era destinato proprio a teatro, oltre a ridurre in maniera significativa le spese».

Si procederà quindi alla stipula di un atto integrativo.

A Palazzo Estense era forte la preoccupazione per le cifre del recupero, fortemente lievitate. Ed ecco dunque l’alternativa, con la possibilità di modificare alcune decisioni. Una su tutte la realizzazione del nuovo teatro in piazza Repubblica, con un costo a bilancio di 25 milioni di euro, che – come emerso di recente – può essere stralciata per destinare 12 milioni alla ristrutturazione dell’ex cinema Politeama e reinvestire gli altri 13 proprio nei lavori necessari per riaprire la ex caserma.

Soddisfazione viene espressa anche dal presidente della Fondazione Molina Guido Bonoldi: «È importante che i due enti si siano incontrati prestando attenzione a questo progetto».

Si è trattata di una riunione tecnica che sarà seguita a fine mese dal Collegio di vigilanza, più “politico”, ma l’impressione di tutti è che l’idea marci veloce con un consenso generale.