Varese si veste a festa per le Final Four. «In pista come un’unica e vera squadra per vincere la Coppa». Tutte le info sui biglietti

VareseNoi - 19/01/2023

La prima volta non si scorda mai. Accadrà nel prossimo weekend, quando Varese ospiterà all’Acinque Ice Arena le final four che assegneranno la ventisettesima Coppa Italia dell’hockey, un evento mai accaduto nella storia sportiva della città. Questa mattina in Camera di Commercio è stato presentato l’evento che racchiuderà, oltre alle semifinali di sabato e alla finale di domenica, una due giorni di appuntamenti che trasformeranno la Città Giardino nella capitale italiana del ghiaccio. 

«Grazie di aver scelto Varese» ha detto il sindaco Davide Galimberti accomunando tutti coloro che sono stati capaci di fare squadra per ottenere questo «evento frutto della sinergia e della collaborazione delle istituzioni e dei Mastini che ci hanno sempre creduto». Galimberti ha citato anche la sofferenza delle «tante realtà del ghiaccio che hanno atteso per anni di avere uno dei più bei palaghiacci d’Europa che ci permetterà di arrivare alle Olimpiadi del 2026 da protagonisti».

«È il primo passo dell’avventura che ci condurrà a Milano Cortina» ha detto il padrone di casa Fabio Lunghi, presidente della Camera di Commercio presente insieme al segretario generale Mauro Temperelli, grande appassionato di hockey, ad Anna Deligios Antonio Franzi. «Sono orgoglioso di finire il mio percorso in Camera di Commercio con questo evento, ideale conclusione di di questi anni in cui abbiamo puntato sullo sport per fare conoscere il territorio grazie alla Varese Sport Commission» ha concluso Lunghi.

Il presidente dei Mastini, Carlo Bino, risponde così a chi gli ricorda la sua “follia” di credere prima di tutti in questo evento: «Follia? No, ho solo voluto portare avanti un progetto di Torchio e Longhi per migliorarlo e dare continuità al loro lavoro. Questa voglia che ci metto e ci mettiamo è figlia del lavoro di un gruppo fantastico: qui ci sono persone che ci credono e danno il massimo, e questi sono i risultati. Nel weekend vivremo un evento globale che racchiuderà anche lo sledge hockey e il torneo con i migliori 70 prospetti italiani under 15, oltre alla festa serale di sabato con discoteca sul ghiaccio. Orgogliosamente, dico che da varesino è bellissimo che tutto ciò avvenga a Varese. Questo è il primo mattone di un progetto a lungo termine: insieme ci divertiremo».

 

 

«Un evento da sogno diventa realtà grazie ai Mastini, che hanno puntato su competenza e grandi capacità, grazie al palaghiaccio rinnovato e anche grazie a chi ama l’hockey in questa città» ci ha detto un orgogliosissimo assessore allo Sport del Comune di Varese Stefano Malerba.

Dopo i saluti di Francesca Brianza, vicepresidente del consiglio regionale («Siamo orgogliosi come Regione del traguardo raggiunto e di questo palaghiaccio all’avanguardia. Quello tra sport e turismo è un binomio vincente e la provincia di Varese l’ha capito grazie a un bellissimo lavoro di squadra. In bocca al lupo Mastini»), e del presidente della Commissione Sanità Emanuele Monti («Parlo da tifoso che segue la squadra da tanti anni: quella che si sta vedendo al palaghiaccio è una comunità, un’unione, un movimento così grande di persone che vive in famiglia entrando nell’Acinque Ice Arena. Sfruttiamo questo evento per attirare giovani al ghiaccio. Il nostro territorio è candidato naturale per avere qui delle aree sportive in vista di Milano Cortina che poi rimangono creando sport, occupazione e futuro»), è stato Maurizio Fiori, in veste di responsabile del campionato IHL per la Federghiaccio, ad emozionare ed emozionarsi.

«Il nostro è l’unico campionato che si svolge unicamente sul territorio italiano – ha detto Fiori rivolgendo anche il saluto del presidente del Federghiaccio Andrea Gios – e questa è la ventisettesima edizione della Coppa Italia, un numero magico per l’hockey varesino (è di 27 anni fa l’ultimo trofeo vinto). Tornare a parlare di hockey giocato è la cosa più bella dopo la pandemia: auguro a tutte e 4 le finalisti di disputare delle final four di alto livello. Contemporaneamente alle final four si sfideranno sul ghiaccio i 68 migliori prospetti italiani del 2008 e 2009. Sabato mattina, inoltre, andrà in scena un evento dedicato al para ice hockey. Ci sarà in pista anche un arbitro svizzero per una semifinale e per la finale… Da varesino sono molto emozionato».

 

 

Corrado Codebò, vicepresidente della lega delle società (Aihg), ha parlato di «un palaghiaccio all’avanguardia e, per la prima volta, della novità di assegnare per due anni consecutivi le final four nella stessa sede. Varese ha proposto la sua candidatura non avendo la certezza di poter partecipare: un investimento al buio encomiabile e coraggioso, al di là della corazzata che dispone sul ghiaccio. Vorrei sottolineare la professionalità e la passione trascinante dei giocatori dei 4 team presenti alle finali».

Presenti in sala, tra gli altri, Claudio Pucci, storico innamorato di hockey e sostenitore del movimento e della società, con il suo staff del Beccaria, il direttore sportivo dei Mastini Matteo Malfatti, a cui Carlo Bino nella video intervista ha rivolto il primo e più importante “grazie”, Matteo Cesarini, anima dell’hockey e del palaghiaccio varesini, Matteo Bianchi, autentico “mastino” della prima ora e amante del movimento, e Michela e Marcello Vitella della Yop che cura la comunicazione del club giallonero.
Tv, radio e biglietti
Ci sarà copertura mediatica all’evento con One tv, televisione visibile sul canale 79 del digitale terrestre che manderà in diretta le partite, e di Radio Village Network.

Per la final four la curva è divisa in due settori, curva alta e curva bassa.

È possibile acquistare un mini abbonamento nei quattro settori per assistere a tutte e tre le partite, le semifinali di sabato – 15.30 Caldaro-Valdifiemme e 19 Varese-Appiano – e la finale delle 19 della domenica.

Con l’abbonamento si risparmia il 30% sul prezzo totale delle tre partite e i prezzi dello stesso sono di 58 euro (tribuna centrale), 48 euro (tribuna laterale), 36 euro (curva bassa) e 28 euro (curva alta).

Sono di 29, 24, 18 e 14 euro i prezzi dei singoli biglietti per le singole partite.

Modalità di acquisto dei biglietti
Saranno due le modalità di acquisto dei biglietti per le partite in programma, con la possibilità di sottoscrivere anche il mini – abbonamento valido per le tre gare in programma. Ricordiamo che l’abbonamento HCMV Varese Hockey non è valido per la Coppa Italia.

Modalità on line tramite Liveticket

Link del sito di accesso all’evento: https://www.liveticket.it/coppa-italia-ihl-va

Giovedì 19 gennaio dalle ore 8 alle 23 vendita libera solo abbonamenti per le tre partite in programma

Venerdì 20 dalle ore 8 vendita libera solo biglietti per le tre partite fino a sabato ore 14 (per le semifinali). Invece per la finale la vendita rimarrà aperta fino alle ore 17 della domenica.

Presso il palaghiaccio Acinque Ice Arena

Giovedì 19 dalle ore 19 alle ore 21, vendita solo abbonamenti per le tre partite in programma

Venerdì 20 dalle ore 19 alle ore 21 vendita libera solo biglietti

Sabato 21 dalle ore 14.15 presso la cassa del palaghiaccio (solo per le partite del giorno)

Domenica 22 dalle ore 17.30 presso la cassa del palaghiaccio (per la finale)

Per i bambini fino a 6 anni (non compiuti) ingresso gratuito ma senza diritto di posto a sedere (andranno tenuti in braccio).

Tutte le info sui biglietti spiegate nel video da Max Airoldi

 

 

Altri eventi
Oltre alla Final Four ci saranno altri eventi che andranno a comporre una “due giorni” tutta da vivere.

Nelle mattinate del sabato e della domenica andrà in scena lo “Show Case”, una manifestazione che coinvolge 68 ragazzi Under 15 tra i migliori a livello nazionale che disputeranno delle partite davanti ad allenatori e osservatori della Federazione che avranno il compito di scoprire nuovi talenti hockeystici. L’ingresso al pubblico è gratuito (al sabato dalle 10 alle 13.30, la domenica dalle ore 7.40 alle ore 14.30).

Nella serata del sabato al termine della seconda semifinale, la pista del palaghiaccio aprirà al pubblico per il pattinaggio libero con musica dance per condividere un festoso e sano momento di festa.

Da non sottovalutare la presenza dello sledge hockey che sarà protagonista in questi due giorni.