Varese Nuovi parcheggi nei rioni «Dialogo con i residenti»

La Prealpina - 08/02/2018

Quattro rioni e quattro nuovi parcheggi: con una delibera di giunta, l’Amministrazione Galimberti cerca di colmare la cronica mancanza di posti auto fuori dal centro, fra le priorità indicate dai cittadini anche dopo il piano della mobilità “Varese si muove”. Ed ecco le zone destinate a ospitare le future aree di sosta per migliorare l’accessibilità da una parte all’altra della Città Giardino: il giardino della ex scuola alla Rasa, il campetto davanti alla chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio, via Tasso a Cartabbia (fra il centro abitato e i semafori su via Gasparotto). E infine Bizzozero, dove però manca ancora l’indicazione precisa del luogo in attesa di ascoltare il parere dei residenti.

«Per Sant’Ambrogio siamo in contatto con la parrocchia, proprietaria del campo da basket, per concordare l’intervento. E anche per Bizzozero vogliamo prima incontrare i cittadini, visto che la zona indicata in origine nel Pgt, via Eupili, presenta in realtà dei problemi tecnici – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati -. Queste infrastrutture aiuteranno a migliorare la vivibilità dei quartieri. Ora dovremo passare allo studio di fattibilità per ognuno dei progetti: vogliamo favorire la partecipazione in tutti e quattro i rioni. Il confronto ci serve per sapere se le soluzioni ideate siano interessanti e apprezzabili, in particolare in corrispondenza delle attività commerciali».

In cima alla lista delle priorità per migliorare la qualità della vita nei quartieri, ribadisce l’assessore ai rioni Francesca Strazzi, ci sono «aree verdi, attenzione alle aree gioco per bambini e l’esigenza di nuovi posti auto. E proprio sul tema dei parcheggi e sul potenziamento di posti auto nei rioni, in particolare per i residenti, si sono concentrati di recente la giunta Galimberti e l’assessorato ai Lavori pubblici. Insieme all’assessore Andrea Civati, infatti, intendiamo dare una risposta concreta, come avevamo indicato anche nelle nostre linee programmatiche, all’esigenza manifestata da molti cittadini in merito ai parcheggi».

È stato dunque approvato l’atto per realizzare questo “poker” di spiazzi di sosta già indicati nello strumento urbanistico del Pgt, individuando le aree più adeguate e progettando la soluzione migliore per il quartiere.

«Così come già fatto per il quartiere di Giubiano dove siamo riusciti a sbloccare i lavori per la realizzazione del multipiano del Ponte e la progettazione del parcheggio in prossimità del campo da rugby: una risposta concreta all’esigenza di posti auto in quella zona, così anche in altri rioni nelle prossime settimane procederemo all’individuazione di luoghi adatti alla realizzazione di nuovi parcheggi rionali».

Importante lo studio dei flussi verso negozi e luoghi di ritrovo. «Con adeguati posti auto nei nostri rioni si può vivere meglio, in sicurezza e le attività commerciali possono avere ulteriore sviluppo», dichiara l’assessore alle Attività produttive, Ivana Perusin.