Varese Nuove porte d’ingresso in tutto il centro storico

La Prealpina - 31/07/2017

I cartelli sono comparsi, anche se le telecamere ancora non sono state installate. Le multe dunque non fioccano ancora per chi entra nella zona a traffico limitato con la propria auto, transita e magari parcheggia dove invece i mezzi non si possono lasciare. Le nuove “porte d’ingresso” in città sono una decina e si trovano attorno al perimetro dell’area pedonale, in pratica. Finora l’unica vera e propria Ztl istituita è stata quella di via Donizetti, non senza polemiche, come si ricorderà per qualche disguido e pioggia di multe per chi poteva o non poteva passare ma non si era registrato o per i disabili multati “a prescindere” a bordo della loro vettura. Ora la questione è stata affrontata con la posa di cartelli che illustrano in modo dettagliato chi come e quando può transitare in alcune zone: via Marconi, via del Cairo, via Broggi, via Cattaneo, via San Martino, Via Rossini, via Cimarosa. Poiché i cartelli indicano anche la presenza di telecamere che registrano chi transita senza permesso, sono stati “coperti” con cartelli spesso strappati in più punti. L’installazione dei nuovi impianti avverrà in autunno. L’annuncio della necessità di una estensione della Ztl era stata fatta alcuni mesi fa dal vicesindaco e assessore alla Polizia locale Daniele Zanzi che aveva ricordato come altre città abbiamo aree pedonali enormi rispetto a Varese. Zanzi aveva ricordato Como che ha viabilità e assetto urbanistico complicati eppure una enorme area pedonale e anche Trieste con una strada pedonale ricchissima di alberi, via XX Settembre, sempre densa di iniziative.

«Domani cominceranno i lavori per la nuova segnaletica orizzontale in tutta la zona che diventerà Ztl, cioè in tutto il centro pedonale – dice l’assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati -. In particolare verranno ridisegnati anche gli stalli per il carico e scarico merci, nell’ottica di una regolamentazione sempre più precisa del traffico, seppure controllato, all’interno del centro».

Intanto è stata avviata la gara d’appalto per l’acquisto e l’installazione delle telecamere all’altezza di alcuni incroci particolarmente pericolosi. A breve verranno installati impianti che registreranno, giorno e notte, il passaggio con il rosso e tutte le infrazioni commesse dagli automobilisti, agli incroci tra le vie Sacco-Verdi e Staurenghi, all’incrocio Aguggiari-Ippodromo e all’altezza delle vie Magenta-Medaglie d’Oro. Un piano messo a punto grazie alle rilevazioni e alla conoscenza di abitudini e “trasgressioni” degli automobilisti dalla Polizia locale e dal comandante Emiliano Bezzon.

Ci vorrà ancora qualche tempo per l’arrivo dei VelOk che andranno a rinforzare il “parco” di nove strumentazioni poste su alcune strade ad alto scorrimento (la provinciale della Rasa, a Velate e a Masnago). In settembre il piano di sicurezza per perdoni e automobilisti subirà una impennata, dopo i tanti lavori e le manutenzioni dell’asfalto e della segnaletica stradale in fase di ultimazione in queste settimane. Negli ultimi giorni, grandi lavori per “accendere” i colori delle strisce stradali sono in corso in viale Aguggiari.