Varese Natale Addio villaggio delle feste «Un’esperienza da ripetere»

La Prealpina - 08/01/2019

Due borghi, un unico villaggio di Natale. Ieri mattina di buonora, gli operai erano lavoro per smantellare Varese Xmas Village, soprattutto le casette di piazza Monte Grappa: 22 costruzioni in legno che hanno ospitato la vendita di prodotti alimentari artigianali e oggetti e idee regalo da mettere sotto l’albero. In piazza Repubblica, davanti alla casetta di Babbo Natale, nei weekend che hanno preceduto il 25, i bambini hanno potuto consegnare di persona l’elenco dei desideri a Babbo Natale. Oltre duemila le letterine poi imbucate. «E in alcuni giorni, a causa della grande fila di piccoli con i loro genitori, si è chiesto di tornare, perché Babbo Natale aveva troppo lavoro….», commenta Rosita De Fino, direttore di Confesercenti regionale, sede territoriale di Varese. A Confesercenti, infatti, la supervisione delle iniziative natalizie, coordinate da La Stube di Luca Tonanindel. Il bilancio di questo mese e più (cominciato l’1 dicembre, si è chiuso domenica), per le feste di fine anno? «Molto positivo, a Varese sono arrivate tantissime famiglie anche da fuori capoluogo, le attività commerciali, non solo quelle del villaggio in piazza Monte Grappa, ne hanno beneficiato e ciò dimostra che la scelta di un Natale per le famiglie, con intrattenimenti e non solo con iniziative dedicate allo shopping, raccoglie consensi anche in una realtà come Varese», commenta Rosita De Fino.

L’attività in questo lungo mese – periodo scintillante di luci e iniziative voluto dall’amministrazione comunale – ha premiato alcune scelte, come quella del trenino, che doveva essere sospeso il 24 dicembre e che invece è stato prorogato fino a domenica. Sempre nel giorno dell’Epifania, Befana e Spazzacamino hanno girato per la città distribuendo caramelle ai bambini di tutte le età.

«È stata una esperienza più che positiva, siamo stati anche baciati dal bel tempo che ha permesso a tantissime persone di invadere il centro in giorni di solito freddi e per i quali la permanenza all’aperto non può di solito durare a lungo – spiega Luca Toninadel che si è aggiudicato l’avviso pubblico per la realizzazione di iniziative commerciali e di valorizzazione del centro cittadino, per il periodo natalizio – . Un grazie particolare va all’associazione Guardiafuochi di Bodio Lomnago per il servizio antincendio che hanno fatto al nostro villaggio e un ringraziamento va anche alla Polizia di Stato della Questura di Varese per il presidio a garanzia della sicurezza di tutti effettuato durante tutto il periodo».