Varese Nasce il nuovo Campo da Rugby

La Provincia Varese - 12/05/2017

Rinnovata la concessione: il campo sportivo di via Salvore a Giubiano sarà in gestione al Rugby Varese per prossimi 20 anni. Oltre alla cura della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto, l’Associazione sportiva di impegna a garantire ai residenti del quartiere l’uso gratuito del campetto da basket e del verde esterno al perimetro di gioco negli orari di apertura. E si farà carico dell’intervento di riqualificazione in base al progetto su cui il Rugby Varese ha già ottenuto oltre mezzo milione di euro dal Coni. Nei giorni scorsi Palazzo Estense ha stipulato la concessione per l’utilizzo dell’impianto sportivo utilizzato d sempre dal Rugby Varese. Si è trattata quindi di un rinnovo, in cui sono però state introdotte una serie di novità rispetto all’accordo precedente. La collaborazione e la sinergia tra il Comune (proprietario dell’area), e il Rugby (che la gestirà per i prossimi 20 anni pagando un canone annuale di 6 mila euro) prevede esplicitamente l’impegno reciproco a promuovere non solo l’attività sportiva, ma anche «iniziative e progetti in favore della città e del quartiere», si legge nella nota diffusa da Palazzo Estense. Di più: «la concessione per l’attività sia agonistica sia dilettantistica, rivolta ai più giovani– si legge nel documento – è subordinata all’impegno dell’associazione nello svolgere l’attività di pubblico interesse». Il Comune inoltre potrà avere accesso all’impianto per proprie attività e progetti per almeno otto giornate all’anno. «L’accordo punta a far crescere lo sport a Varese e allo stesso tempo pone le condizioni perché l’impianto diventi punto di riferimento per il quartiere e i cittadini, sviluppando progetti sportivi, di socialità e coesione rivolti a tutti, bambini e adulti», afferma l’assessore alla partita Dino De Simone, esprimendo soddisfazione anche per il riconoscimento e il finanziamento ottenuto da parte del Coni: «Segno di una Varese che sta cambiando e che riesce ad essere protagonista», commenta. Per la precisione ammonta a 515mila euro il finanziamento già ottenuto dal Rugby Varese su un progetto di riqualificazione dell’intero impianto sportivo, presentato con successo ad un bando promosso lo scorso anno dal Governo, attraverso il Coni. Il progetto prevede innanzi tutto la sistemazione del terreno di gioco e l’ampliamento del campo utilizzato dal Rugby. In più un capitolo speciale è dedicato alla sistemazione del campo da basket, e un altro alla copertura della tribuna esistente. Non meno importante, per impatto e impegno di spesa, è poi la creazione di una «club house», una «casa» del Rugby dove possano trovare spazio spogliatoi, spazio per gli attrezzi e la palestra, con sistemazione spazi esterni: «Una struttura destinata a favorire la socializzazione tra i cittadini e il quartiere», precisano. Tra gli obblighi gestionali per l’associazione ci sono poi custodia, manutenzione ordinaria e straordinaria, cura dell’area verde e gli oneri per la gestione