Varese – La Pro Loco vola alto

La Prealpina - 21/05/2020

Parlando di Pro loco il pensiero corre di solito a feste di
paese, castagnate o iniziative di beneficenza. Non certo a
tour in elicottero o airshow sul lago.

Eppure, per quanto riguarda Varese, ora sarà anche questo. È stata presentata ieri mattina all’ippodromo delle Bettole, in una delle prime conferenze stampa dalla fine del lockdown, la nuova
rotta della Pro loco di Varese guidata dal neo presidente Roberto Bianchi.

La linea è improntata, come ribadito più volte durante l’incontro di ieri, alla promozione del territorio con eventi di qualità e iniziative di livello, ma anche alla collaborazione con realtà locali e con istituzioni, come
Amministrazione comunale e Camera di Commercio.

Entrando nel dettaglio, le prime iniziative estive che la Pro loco intende portare avanti nei prossimi mesi – compatibilmente con emergenza coronavirus e autorizzazioni necessarie – sono quattro.

La prima è la possibilità di sorvolare Varese e dintorni in elicottero: pacchetti da 150 euro a persona per tour di 15 minuti sopra la città, fino a 360 euro per 50 minuti arrivando a sorvolare il Lago Maggiore.
C’è poi l’ipotesi di un airshow tricolore, con aerei sopra il lago di Varese: inizialmente prevista per il 2 Giugno, l’ini ziativa è stata rinviata a data
da destinarsi a causa delle misure dettate dalla pandemia.

Il terzo punto riguarda la comunicazione, con brevi interviste realizzate dal giornalista Francesco Caielli a personaggi famosi su panchine significative del territorio.

Infine, al minigolf sarà proposto un campo estivo per bambini.


Ma i progetti in cantiere sono tanti, e spaziano dalla cultura allo sviluppo: tra le idee presentate da Paola Della Chiesa, consulente dell’associazione
per il turismo, c’è infatti una stagione teatrale estiva all’ippodromo, dunque in una location che consenta il distanziamento.

«Varese può offrire tanto – ha concluso Bianchi, agente nel settore della formula 1 e da circa tre mesi alla guida dell’associazione, arrivata a contare già 700 iscritti ai servizi forniti su WhatsApp -: dobbiamo solo cambiare
prospettiva e cogliere le opportunità di sviluppo».