Varese La luce in Galleria Manzoni? La deve pagare il Comune

La Prealpina - 11/01/2019

ieci anni di bollette della luce, dal 2001 al 2011. Per una spesa di oltre 90.000 euro. Energia elettrica con la quale sono stati illuminati i portici e la galleria Manzoni, nel centro di Varese. Ed energia elettrica che è stata pagata dal condominio che sovrasta portici e galleria, mentre a saldare il conto avrebbe dovuto pensare il Comune. Questo almeno sulla base di una sentenza del giudice civile Roberta Sperati, al quale il condominio “Nuova Manzoni”, rappresentato dall’avvocato Giovanna Marobbio, si era rivolto all’inizio del 2016, chiedendo appunto la restituzione da parte dell’ente pubblico delle somme pagate a Enel per l’illuminazione della parte “pubblica” del complesso. La sentenza favorevole al condominio è dello scorso anno e viene ora alla luce – è proprio il caso di dirlo – perché Palazzo Estense in questi giorni ha deciso di accantonare i soldi delle bollette più gli interessi e le spese legali, per un totale di 121.065,63 euro. Trattandosi di un sentenza di primo grado, non è detto che il Comune dovrà effettivamente restituire la somma, avendo impugnato quel verdetto, ma il momento della verità è comunque vicino, dato che l’ultima udienza dell’appello a Milano è fissata per il prossimo 26 febbraio.