Varese La giustizia civile funziona L’arretrato? In calo del 4%ma ora mancano le toghe

La Prealpina - 03/01/2019

Il 31 dicembre del 2015 i procedimenti pendenti, per quanto riguarda il settore civile dell’amministrazione della giustizia a Varese, erano 8.142. Due anni e mezzo dopo, il 30 giugno 2018 (dati disponibili più recenti), erano scesi a 7.791, con un calo pari al 4,3 per cento. Lo dicono le statistiche del Ministero della Giustizia, che forniscono i numeri del “civile” riferiti al Distretto di Milano, e cioè alla Corte d’Appello e ai nove tribunali della parte occidentale della Lombardia. Ed è ancora una volta una conferma di performance positive delle toghe varesine che porta con sé l’amarezza per quello che sta succedendo e succederà nei prossimi mesi nella Sezione civile del Tribunale di piazza Cacciatori delle Alpi, ovvero quella “fuga” dei giudici, per vari motivi, tutti perfettamente legittimi, a cui sono già seguiti e seguiranno maxi rinvii delle udienze.

In ogni caso, nei primi sei mesi del 2018 i procedimenti definiti sono stati più numerosi o sostanzialmente uguali a quelli iscritti, e quindi nuovi, con un arretrato che nell’arco degli ultimi 30 mesi si è ridotto con percentuali variabili dal 4,1 al 4,4 per cento, a seconda del settore cui si fa riferimento.

L’indicatore di efficienza usato dal Ministero della Giustizia è il cosiddetto “clearance rate”, ovvero il rapporto tra procedimenti definiti e procedimenti iscritti (quello ideale è chiaramente 1, con una situazione in cui per ogni nuovo processo se ne conclude un altro, ma sarebbe ancora meglio avere valori superiori a 1, perché questo significherebbe un abbattimento dell’arretrato).

Nella giustizia civile, dunque, se si considera l’area che comprende esecuzioni mobiliari e immobiliari, istanze di fallimento, fallimenti e altre procedure concorsuali, il “clearance rate” è stato pari a 1,03 nei primi sei mesi del 2018, con un totale di 1.068 procedimenti in entrata e 1.104 definiti. Mentre per quanto riguarda affari contenziosi, lavoro, previdenza e assistenza e affari di volontaria giurisdizione, il “clearance rate” è pari a 0,99, con 3.394 procedimenti in entrata e 3.369 definiti.

Scendendo nel dettaglio e parlando di esecuzioni e fallimenti, nel primo semestre del 2018 le nuove esecuzioni mobiliari e immobiliari sono state rispettivamente 710 e 211, mentre ci sono state iscrizioni di istanze di fallimento e fallimenti nella misura di 76 e 56, e altre 15 procedure concorsuali. I procedimenti più “antichi”? Quelli iscritti fino al 2007, pari al 5,8 per cento del totale. Guardando infine al resto della giustizia civile (contenzioso, lavoro e altro), migliori performance ci sono state nei settori degli affari contenziosi, del lavoro, della previdenza e dell’assistenza e dei procedimenti speciali sommari, in cui le definizioni superano le iscrizioni, cosa che non avviene per gli affari di volontaria giurisdizione (769 ingressi, 685 definizioni). Solo 13 procedimenti risultano iscritti prima del 2017 e non ancora definiti.

A Busto Arsizio va ancora meglio

E nel resto del Distretto giudiziario di Milano? Precisato che la situazione generale della giustizia civile appare positiva, o comunque in miglioramento, almeno sulla base delle statistiche del Ministero di via Arenula, interessanti per la provincia di Varese sono anche i dati del Tribunale di Busto Arsizio. Dove i procedimenti pendenti sono in netto calo, con una performance complessiva migliore rispetto a Varese: si parla infatti di riduzioni dell’arretrato che vanno dal 3 al 12 per cento, a seconda del settore a cui si fa riferimento. In tutto il Distretto, che comprende nove tribunali, un peggioramento della situazione delle pendenze c’è solo nel palazzo di giustizia di Lecco, e solo nell’area esecuzioni e fallimenti. A Pavia salta all’occhio una spettacolare riduzione dell’arretrato, negli ultimi 30 mesi, pari al 20,5 per cento, per quanto riguarda contenzioso, lavoro e volontaria giurisdizione: si è passati dagli 8.701 fascicoli pendenti al 31 dicembre 2015 ai 6.921 della scorsa estate.