Varese «La galleria farà rinascere Biumo»

La Provincia Varese - 08/05/2017

Riaprire la galleria di Biumo Inferiore. Per dare nuova linfa ad un quartiere che negli ultimi anni sta facendo passi da gigante nella sua rinascita sociale e culturale. La “Galleria del Sole” è il tunnel, situato nell’omonimo condominio, che un gruppo di studio e un comitato di quartiere vorrebbero riaprire al pubblico passaggio per farne “il salotto di Biumo”. Sull’argomento è intervenuto diverse volte il consigliere comunale della Lega Nord Marco Pinti, firmatario di varie interrogazioni, per verificare la situazione giuridica e urbanistica. Pinti non è soddisfatto delle risposte avute in merito dal Comune. «Mi pare che l’assessore Ivana Perusin si barrichi dietro alcuni atti datati agli anni Novanta – dice Pinti – per evitare di esprimersi nel merito, sulla natura abusiva o meno della serranda che oggi impedisce l’utilizzo della galleria». Il consigliere sottolinea di «aver prodotto una vasta mole documentaria oltre che di approfondimenti legislativi di casi analoghi che si orientano verso l’abusività della chiusura». «Tuttavia l’amministrazione sostiene, in sintesi, che la decisione sulla riapertura del passaggio sia esclusivo appannaggio della gestione interna del condominio» continua l’esponente della Lega Nord. Un gruppo di studio e un comitato di quartiere hanno in progetto di rendere l’area oggi chiusa “il salotto del rione” E qui Pinti tira fuori un fatto sul quale chiede conferma e delucidazioni. «Mi è giunta da più fonti notizia – afferma Pinti – che durante l’assemblea di condominio dello stabile attraversato dalla galleria si sarebbe omesso di trattare l’argomento riapertura. Peraltro – aggiunge – ci sarebbe stato addirittura il rifiuto di verbalizzare un documento del Gruppo di Studio Condominale che chiedeva la trattazione del caso in una più vasta cornice di recupero di tutte le parti comuni che al momento sarebbero sottratte all’uso condominiale». «Se così fosse davvero – sottolinea – ci troveremmo di fronte ad un atteggiamento miope che rischia di favorire l’immobilismo più retrivo, a scapito di un fermento che la castellanza sta dimostrando verso l’opportunità di aprire un nuovo spazio sociale proprio di fronte all’area Cagna che già in passato fu oggetto di un eroico salvataggio ad uso pubblico, soprattutto grazie agli sforzi della Lega Nord. Continuo a pensare che riaprire la galleria per farne il salotto di Biumo sia un’ottima idea. Continuo a pensare che la responsabilità d’azione sia del Comune, ma mi auguro per il futuro maggior attenzione e sensibilità da parte di chi gestisce il condominio del Sole affinchè non si chiuda la porta in faccia ad un’opportunità che merita quantomento di essere discussa».