Varese, in moto per la Croce Rossa

Prealpina.it - 19/09/2022

Il cuore grande per la Croce Rossa batte forte. Se ne è avuta prova oggi, domenica 18 settembre, in occasione del secondo Motogiro di Varese, popolare esperienza di sella che ha visto al via 150 motociclisti.


Il Comitato di Varese, Gazzada Schianno e Tradate di Croce Rossa Italiana – dopo il successo dell’anno scorso – ha replicato l’iniziativa motoristica ispirata alla solidarietà.

A SANTA CATERINA E RITORNO

Oltre al piacere di guida che da sempre caratterizza i raduni tra i centauri, lo spunto vincente dell’evento è stata la promozione del territorio: stavolta destinazione eccellente l’Eremo di Santa Caterina del Sasso Ballaro, con una visita guidata e la benedizione delle moto in mattinata dopo il ritrovo in piazza Monte Grappa.

L’itinerario di ritorno verso la Città Giardino da parte dei 150 centauri ha valorizzato le sponde degli specchi d’acqua e le strade assolate tra i laghi Maggiore, Monate, Comabbio e Varese. I partecipanti hanno raggiunto al piccolo trotto la sede varesina di Croce Rossa di Via Dunant, dove i gruppi di volontariato hanno accolto centauri e veicoli a due ruote, dando vita a un’interessante visita all’autoparco e ai servizi e sistemi di soccorso di una delle sedi provinciali di Croce Rossa tra le meglio organizzate e più attrezzate d’Italia.

A PRANZO CON GLI ALPINI

Il ricavato del pranzo cucinato ad arte dagli Alpini – polenta condita con sugo di cinghiale – è stato destinato alla preparazione di pacchi alimentari per le famiglie bisognose di Varese e provincia.

Al successo dell’evento ha contribuito anche la collaborazione di Comune di Varese, Camera di Commercio di Varese, Polizia Locale, Associazione Nazionale Carabinieri in congedo sezione di Varese, staffette in moto a cura di SWM, Gruppo Alpini Varese, Sandro Mentasti-Ariete, Ghezzi Moto e Varese terra di moto.