Varese, Francesco Costa dà il via al Festival del Racconto 2022

LuiNotizie - 20/09/2022

Sarà Francesco Costa, giornalista molto apprezzato, ad aprire l’edizione 2022 del Festival del Racconto organizzato dall’associazione Amici di Piero Chiara nell’ambito delle manifestazioni legate al Premio Chiara. A chiuderlo, invece, sarà il “maestro del thriller italiano” Donato Carrisi, sabato 26 novembre, con un one man show.

Domani, mercoledì 21 settembre, alle ore 21.00, il vicedirettore de Il Post sarà a Varese, nella Sala Napoleonica delle Ville Ponti, per presentare insieme a Rudi Bianchi il suo ultimo libro California, un viaggio nel paese dei sogni e delle opportunità anche minacciato da nuove insidie sia all’interno che all’esterno.

Nel corso del Festival verranno toccati diversi argomenti anche attraverso seminari e laboratori: Fabio Boni curerà Il ritratto fotografico, mentre Claudia Donadoni e Nicola Tosi parleranno dell’importanza della lettura con un laboratorio sulla narrazione della memoria dedicato alla Terza Età; Papà leggiamo, invece, sarà un workshop sulla lettura come strumento per consolidare il legame tra padre e figli tenuto dalla psicopedagogista Monica Castagnetti; infine, ci sarà anche un Laboratorio di Musica e Lettura, un percorso tra note, libri, storie e narratori, a cura e con Gianni Gandini.

L’arte di Renato Guttuso, con la mostra aperta al Castello di Masnago, sarà protagonista di una conferenza al Museo MAGA Gallarate con Serena Contini, intervistata da Angelo Crespi, mentre Marta Morazzoni presenterà il nuovo romanzo di Carlo Zanzi La strada per le stelle, il 1 ottobre, al Salone Estense di Varese. Una settimana dopo la settecentesca Villa Recalcati ospiterà la premiazione del concorso di Videomaking Da un racconto di parole a un racconto per immagini, relativo alla trasposizione in film di un racconto di Piero Chiara.

 

Anche la psicologia sarà al centro di due appuntamenti del Festival: mercoledì 19 ottobre, a Varese, si terrà l’incontro La forza educativa del racconto con lo psicologo ticinese Lorenzo Pezzoli, mentre giovedì 27 ottobre lo psicanalista Luigi Zoja incontrerà il pubblico alla Biblioteca Cantonale Lugano.

Tre, invece, gli appuntamenti dedicati a Piero Chiara a partire dal 2 ottobre, quando l’autore svizzero Andrea Paganini con Le indagini imperfette, una storia vera che ha Chiara tra i personaggi, sarà intervistato da Cesare Chiericati. Il 12 novembre verrà presentato il volume edito da De Piante, Il limone della vita, che raccoglie le lettere giovanili dello scrittore luinese, a cura e con Francesca Boldrini e Federico Crimi, e con l’intervento di Luigi Mascheroni. Il 20 novembre, infine, lo studioso Alberto Brambilla dialogherà con Mauro Novelli sul saggio Con Piero Chiara, per conoscere lo scrittore nelle vesti di critico, biografo, sceneggiatore.

Il teatro canzone di Andrea Vitali allieterà il pubblico con lo spettacolo Binario morto, insieme a Checco Pellicini, il 5 novembre, al Museo MAGA di Gallarate.

Non mancherà anche uno sguardo sul cinema: venerdì 28 ottobre, all’Università dell’Insubria, il regista Francesco Ballo racconterà il meglio di 50 anni di carriera, dai cortometraggi in super8 agli esperimenti degli ultimi anni, con Gianmarco Gaspari, Mauro Gervasini e Matteo Inzaghi.

Il giorno seguente, invece, nella Libreria Ubik Varese verrà presentata la vincitrice del Premio Chiaria Inediti, Camilla Gamberini, con la raccolta Quindici donne (Pietro Macchione Editore). L’autrice verrà intervistata da Adelia Brigo.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti.