«Varese è un tesoro nascosto Lo sport ci farà conoscere»

Quello tra lo sport e lo sviluppo del turismo è un connubio vincente. Lo sa bene la nostra provincia, che grazie all’intuizione della Sport Commission, ideata dalla Camera di Commercio di Varese, è uno dei territori che più si sta spendendo in questa direzione. «La nostra Sport Commission – spiega Fabio Lunghi, membro della giunta della Camera di Commercio varesina, componente del comitato d’indirizzo della Sport Commission e presidente di Varese Visitors and Convention Bureau – è tra le prime del nostro paese ed è l’unica italiana ad aver partecipato a un importante convegno negli Stati Uniti dedicato proprio alle Sport Commission». Eventi amatoriali Un tratto di strada è stato fatto, ma il lavoro da fare è ancora tanto. «Il nostro territorio sta incrementando la propria vocazione turistica – prosegue Lunghi – Lo sport è certamente un viatico per conoscere meglio le tante risorse di cui la nostra provincia dispone». Gli eventi sportivi organizzati fino a oggi hanno avuto un ottimo riscontro da parte di chi vi ha partecipato, magari solo come accompagnatore; la Sport Commission non punta solo sui «Il nostro territorio sta incrementando la propria vocazione turistica Con la Sport Commission miglioreremo ancora» grandi eventi sportivi di carattere nazionale o internazionale ma anche su quelli amatoriali e dilettantistici, il cui volano è per certi aspetti ancora più significativo. «Attualmente la media dei giorni di pernottamento in provincia di Varese è di 1.7 notti, l’obiettivo di portarlo almeno a due – afferma il presidente – Lo sport può essere il veicolo giusto per poterci riuscire grazie alla presenza non solo degli atleti, ma anche di tutti gli allenatori, accompagnatori e famiglie». La disponibilità Si fa presto insomma a raggiungere le centinaia di persone; su questo vuole lavorare anche nel 2017, la Varese Visitors and Convention Bureau che è di fatto il braccio operativo della Sport Commission. «Abbiamo riscontrato grande disponibilità da parte di albergatori e ristoratori nell’accoglienza e anche questo è un aspetto positivo» considera Lunghi. La maggior parte di coloro che vengono nel Varesotto per una gara sportiva conosce poco o nulla delle risorse turistiche della provincia di Varese. «Varese è una sorta di tesoro nascosto che però nessuno conosce – osserva il presidente – non saremo mai un territorio dove trascorrere lunghi periodi di vacanza ma per i fine settimana sicuramente sì; la sfida da vincere è quella di far tornare in provincia di Varese coloro che sono venuti da noi per partecipare a un evento sportivo». n