Varese «Disposti a pagare il parking ai clienti»

La Prealpina - 05/05/2017

Il parcheggio costa troppo? Lo paghiamo noi commercianti». La proposta è stata avanzata ieri dal direttivo del comitato “Diamoci una mano varesini” che ha incontrato gli assessori alla Pianificazione territoriale, lavori pubblici e mobilità Andrea Civati e alle Attività produttive e commercio Ivana Perusin.

Il presidente Paolo Ambrosetti e Yvonne Rosa hanno illustrato l’idea di una sorta di sconto che funzioni in questo modo: il rimborso diretto da parte del commerciante di una o più ore di parcheggio al cliente, attraverso la modalità che prevede i commercianti aderenti al comitato impegnarsi a effettuare uno sconto al cliente, pari al valore di una o più ora di sosta. In tal modo si andrebbe incontro alle esigenze dei commercianti che stanno protestando sulle tariffe del nuovo piano sosta per il timore di vedere “scappare” i clienti dal centro anche a causa degli aumenti al parcometro. Nella prima fase sperimentale, per la quale si devono ancora studiare le modalità di applicazione, il comitato solleciterà gli aderenti a mantenere una statistica degli sconti effettuati, in modo da avere, al termine di un periodo di valutazione, numeri concreti da fornire all’amministrazione comunale, per pianificare un’eventuale convenzione con sconti. Il Comitato, sollecitato a riguardo dall’assessore Perusin, «non ha potuto che dirsi felice – ha dichiarato Paolo Ambrosetti – e disponibilissimo a confrontarsi con tutte le associazioni di categoria (Ascom, Aime, Confesercenti) che volessero approfondire l’argomento convenzione e agire sinergicamente con tutti per il bene della città». Precisando inoltre: «Siamo un comitato che vuole solo il bene delle attività commerciali, nessuna esclusa, né tantomeno ci vogliamo sostituirci alle associazioni. Siamo solo una struttura più snella e veloce, che si mette al servizio dei commercianti e di tutti coloro che con noi hanno voglia di collaborare». Il rimborso del parcheggio da parte dei commercianti è una formula già utilizzata in altre città italiane, ma una convenzione vera e propria in materia col municipio rappresenterebbe una novità.

Nell’incontro di Palazzo Estense, definito da “Diamoci una mano varesini” come «utile, costruttivo e dai toni piacevoli» è emersa un’altra novità: «Abbiamo piacevolmente appreso la conferma – conclude Ambrosetti – da parte dell’assessore Perusin della rinascita, a breve, del Distretto del commercio, grazie al quale tutte le associazioni di categoria potranno riunirsi sotto a un’unica referenza, per decidere e deliberare assieme su eventi, iniziative e attività inerenti il commercio”, oltre a partecipare in modo strutturati a eventuali bandi relativi al settore.