Varese Degrado e insicurezza in città

La Provincia Varese - 27/04/2017

Sono numerose le problematiche che i cittadini spesso vedono, ma non sanno come segnalare. Attraverso l’indirizzo mail che abbiamo messo a disposizione dei lettori, varesemigliore@gmail.com, raccogliamo i diversi disagi, le denunce di situazioni di pericolosità e qualsiasi altra segnalazione, di pubblico interesse, che vorrete mandarci. Masnago Il signor Angelo ci segnale la pericolosità di un attraversamento pedonale a Masnago. Una situazione critica, visto che si trova nelle vicinanze dell’asilo e della scuola elementare, e quindi viene utilizzato spesso dai più piccoli. «All’incrocio tra le vie Piemonte e Giordani c’è un attraversamento pedonale utilizzato da chi proviene dal vicino asilo o dalla scuola elementare. Tale attraversamento è posto subito dopo la curva ed è scarsamente visibile da chi, spesso a velocità sostenuta, scende da via Piemonte per prendere via Giordani. Sarebbe opportuno segnalarne l’esistenza con un cartello prima della curva, eventualmente mettendo un dosso, nonché ripristinare la strisce bianche ora scarsamente visibili». Belforte Un problema analogo, ovvero legato ad un passaggio pedonale situato nelle vicinanze di una scuola elementare, è quello segnalato dal signor Carlo Ermoli. Qui la denuncia non riguarda tuttavia la pericolosità dell’attraversamento, ma lo stato di degrado nel quale versa. «Vorrei segnalare che il passaggio pedonale tra viale Belforte n° 113 e via Brunico n° 80, utilizzato da parecchie persone tra cui mamme con bambini che si recano alla Scuola Elementare “Sacco” è in uno stato pietoso sia per quanto riguarda le sterpaglie che crescono ai lati che per i rifiuti vari lasciati dai soliti maleducati. In pratica qui nessuno passa a pulire a parte il sottoscritto che la scorsa estate ha pure svuotato dalla terra e dai rifiuti i tombini presenti riempiendo ben 4 sacchi condominiali. A proposito dei sacchi pieni della schifezza dei tombini, ho dovuto telefonare almeno quattro volte per farli portare via visto che per gli operatori ecologici erano troppo pesanti. Chiederei in pratica che almeno una volta al mese passasse qualcuno con la spazzatrice a fare un poco di pulizia. Per quanto riguarda le sterpaglie faccio presente che un paio di volte all’anno passano a spruzzare del diserbante solo che una volta che le erbacce muoiono nessuno le porta via». Centro Sulla nostra pagina Facebook sono arrivati altri appunti da parte dei cittadini. In questo caso si parla del centro storico. Un lettore ci segnale i «marciapiedi in centro a dir poco sporchi. Le motospazzatrici passano in periferia, e va benissimo, ma il centro? (via Staurenghi, Speri, per dirne un paio)… Le auto in sosta non sono un problema perché all’alba sono davvero poche». Ed un altro lettore pone l’accento sulla situazione di insicurezza di piazza Repubblica, che rimane ormai una costante da tantissimi anni. «Mio figlio è appassionato di Skate e va spessissimo in piazza Repubblica allo Skate Park. Cosa potete fare per il degrado che c’è in piazza? L’ordinanza antibivacco non ha funzionato?». In piazza Repubblica, tra l’altro, si sono verificate nei giorni scorsi alcuni black out, con il malfunzionamento dei lampioni, come abbiamo potuto verificare di persona. Altre segnalazioni che ci sono giunte riguardano la scarsa visibilità in alcune strade, in particolare al Montello, a causa, secondo i cittadini, della vegetazione che impedisce almeno parzialmente la visuale.