Varese, Cuore di Cuochi, alle Ville Ponti primi cittadini col cappello da chef

Varesereport - 29/03/2017

Amministratori col cappello da chef. Questa la nota caratteristica della sesta edizione di “Cuore di Cuochi”, che il prossimo 6 aprile vedrà i Comuni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate contendersi la vittoria ai fornelli, nel corso dell’ormai tradizionale cena solidale promossa, nella Sala Andrea del Centro Congressi di Ville Ponti, a sostegno del Day Hospital voluto e creato dalla Fondazione Giacomo Ascoli per i bambini affetti da patologie oncologiche.

La serata vedrà quindi competere, a partire dalle ore 20,00, tre squadre così composte:

• Comune di Varese: Davide Galimberti (sindaco), Daniele Zanzi (vicesindaco), Paolo Orrigoni (consigliere comunale);

• Comune di Busto Arsizio: Emanuele Antonelli (sindaco), Alberto Riva (assessore ai lavori pubblici e cuoco), Valerio Mariani (presidente Consiglio comunale)

• Comune di Gallarate (Andrea Cassani (sindaco), Moreno Carù (vicesindaco), Giovanni Pignataro (consigliere comunale), Sandro Rech (cuoco)

Così va in tavola la “par condicio” che, grazie alla composizione delle squadre con rappresentanti di maggioranza e opposizione, chiamerà le stesse a  sfidarsi per guadagnare il titolo di miglior piatto “cotto e mangiato”, con la collaborazione dello chef Venanzio e la supervisione di Elena Merella Paolucci, vincitrice, con le squadre a lei affidate, delle passate edizioni.

I primi piatti preparati saranno i seguenti:

– Comune di Varese: farfalle sulla Città Giardino;

– Comune di Busto Arsizio: polenta e bruscitt;

– Comune di Gallarate: “risott cunt i fasö”

Ogni tavolo potrà esprimere un voto da 1 a 4, valutando non solo il gusto ma anche il miglior servizio ai tavoli e la simpatia. Al termine della serata verrà premiata la squadra vincitrice in base a questi criteri, anche se tutte otterranno il pari merito per il contributo alla solidarietà offerto.

Ma le soprese di questa sesta edizione non finiscono qui, a cominciare dalla conduzione della serata che quest’anno sarà affidata a Francesca Amendola, voce nota di Radio Italia, donna social, ex cestista professionista e appassionata di sport, che potrebbe essere affiancata per una co-conduzione a sorpresa, ancora in via di definizione.

Nel corso della serata, il cui costo è di 75 euro a persona e 50 euro per gli under 35, verranno proposti ai commensali giochi di intrattenimento vari, dal sempre coinvolgente “indovina i chicchi” ai quiz ai tavoli, con in palio cinque ricchi premi offerti dagli sponsor.

I posti disponibili sono circa 200, prevedendo tavoli da 10/12 persone, ma per la partecipazione è consigliabile prenotare prima possibile contattando Maria Chiara Terziroli presso la sede della Fondazione Giacomo Ascoli Onlus (via Finocchiaro Aprile 7, Varese), ai seguenti recapiti: tel. 0332.232379 – 336.1830123 oppure inviando una mail a info@fondazionegiacomoascoli.it

Come ogni anno la cena sarà anticipata, dalle 19 alle 20, da un aperitivo offerto dalla Fondazione Giacomo Ascoli, preparato da Venanzio, durante il quale saranno accolti famiglie dei bambini ricoverati e volontari del Day Hospital.