Varese, Coppa del Mondo Canottaggio, 530 atleti da 47 nazioni sul Lago di Varese

Varesereport - 12/04/2016

Il lago di Varese, per il quinto anno consecutivo, sarà al centro dell’attenzione mondiale grazie al Canottaggio. Da venerdì a domenica prossimi, infatti, la prima prova della World Rowing Cup 2016 costituirà uno straordinario veicolo di promozione del territorio grazie all’arrivo di 530 atleti da 47 nazioni. La neonata Varese Sport Commission affianca il Comitato Organizzatore Eventi Remieri Internazionali Varese, composto da Comune di Varese, Provincia di Varese, Federazione Italiana Canottaggio, Canottieri Varese con il contributo di Regione Lombardia e il supporto della Camera di Commercio.

“Siamo davvero felici di poter accogliere a bordo di questo grande evento mondiale la Varese Sport Commission – spiega il Direttore Generale Luigi Manzo – un progetto nato dalla lungimirante intuizione degli uomini di Camera di Commercio Varese. Un progetto ambizioso, nel quale personalmente credo molto, che si pone l’obiettivo di offrire supporto tecnico e organizzativo per la creazione, la gestione e la promozione dei grandi eventi sportivi affiancando gli organizzatori nel loro impegnativo lavoro. Un gioco di squadra, a tutto beneficio dello sviluppo turistico sportivo del territorio varesino con le sue importanti ricadute in termini di ricchezza prodotta”.

Sport e turismo, in occasione delle regate internazionali di Canottaggio, viaggiano di pari passo. “Il Canottaggio internazionale, per tutta la provincia di Varese, ha saputo, nel corso di questi anni, dimostrarsi fonte di indotto importante per esercizi commerciali, alberghi, servizi di ristorazione e di trasporti senza naturalmente dimenticare l’attenzione riservata soprattutto dai sostenitori delle varie squadre verso tutto ciò che offre culturalmente il nostro territorio” sottolinea il D.G. del Comitato Organizzatore Eventi Remieri Internazionali Varese.

“E’ un piacere poter condividere con “Varese Sport Commission” le esperienze, le conoscenze e la rete di relazioni acquisite, in questi cinque anni, che hanno reso il lago di Varese un vero punto di riferimento per il Canottaggio mondiale e consentito di acquisire, al Comitato Organizzatore, grande credibilità internazionale – aggiunge ancora Manzo – Non senza dimenticare il Lago Maggiore che, lo scorso anno, ha ospitato, con grande successo, il World Rowing Tour, evento mai organizzato in Italia prima d’ora e che ha visto la partecipazione di vogatori provenienti da 21 nazioni”.

“Nel perseguire l’obiettivo di promuovere il sistema economico varesino – sottolinea il presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan –, il nostro ente punta allo sviluppo di un percorso virtuoso per cui occorre far seguire e/o affiancare alle grandi manifestazioni un flusso continuo di turismo sportivo a favore dei nostri operatori economici. E ciò nelle diverse tipologie di sport, molti all’aria aperta, che il territorio può ospitare. Tutto questo è possibile anche grazie alla Varese Sport Commission, nata su iniziativa della Camera di Commercio”.

Manifestazioni come la  Coppa del Mondo di Canottaggio vanno allora in questa direzione. “Lo sport dei remi ha una tradizione di lunga gittata in provincia di Varese, ma oggi ha soprattutto il pregio di continuare a proporsi come catalizzatore di eventi di rilievo internazionale – prosegue Scapolan – Se la natura è stata benigna con noi, assicurandoci specchi d’acqua che sono ideali per la pratica di questo sport, il merito di queste manifestazioni è in particolare delle persone che, a vari livelli, contribuiscono alla loro organizzazione. Competizioni che hanno ormai acquisito grande appeal, richiamando atleti da ogni parte del mondo: il tutto senza dimenticare le numerosissime squadre che, dai vari continenti, durante l’anno giungono in provincia di Varese per trascorrere periodi di allenamento sui nostri laghi, garantendo un indubbio indotto al sistema locale dell’accoglienza”.