Varese, Ascolto, legalità e sobrietà, il tris del forzista Luca Marsico

Gazebo di Forza Italia in piazza Podestà a Varese. Un appuntamento elettorale che si ripeterà anche sabato 3 febbraio e sabato 24 febbraio. Si volantina, si parla con i cittadini che passano in Corso, si distribuisce materiale.

Al gazebo arriva il consigliere regionale uscente, Luca Marsico, che si ricandida per il Pirellone e che presenterà ufficialmente la sua candidatura venerdì 2 febbraio presso la Camera di commercio di Varese. Accanto a lui il capogruppo di Forza Italia in Comune, Simone Longhini, anche lui in corsa per la Regione Lombardia.

“In questi cinque anni di attività consigliare al Pirellone – dichiara Marsico – mi ha guidato uno spirito di servizio, che si è declinato nelle tante occasioni in cui ho ascoltato le istanze dei cittadini”. Un’attività che “ha contribuito a raddoppiare le audizioni in Commissione, che per quanto riguarda Regione Lombardia sono raddoppiate”.

Marsico, avvocato e politico, ricorda le tre parole-chiave della sua presenza al Pirellone: ascolto, legalità e sobrietà.

Quanto all’ascolto il politico forzista rimarca il lavoro come presidente della Commissione Ambiente regionale. Per quanto riguarda la legalità, Marsico ricorda la nascita dell’Agenzia anti-corruzione. Infine, sul fronte della sobrietà, “siamo stati gli unici consiglieri regionali – sott0linea Marsico – ad esserci tagliati i vitalizi”.

Considera il candidato presidente del centrodestra, Attilio Fontana, “un uomo dai principi solidi che saprà ben governare”. E poi Marsico conclude anticipando come questa campagna elettorale lo vedrà in campo con iniziative e incontri. Primo tra questi il convegno sul tema del processo che si terrà da Zamberletti mercoledì 24 gennaio a partire dalle 17.30.