Valorizzare le nostre risorse Finalmente spazio ai giovani

La Provincia Varese - 23/11/2016

Sei offerte di lavoro rivolte a giovani under 30. Si cercano educatori, un insegnante, un florovivaista, un magazziniere, un operaio stampatore e un coordinatore junior per Rete Giunca. I colloqui di preselezione, a cura delle cooperativa Solidarietà e Servizi, si svolgeranno venerdì a villa Cagnola (per informazioni o per inviare le candidature scrivere a giorgia.piana@solidarietaeservizi.it; per il profilo di coordinatore junior scrivere a nil.tradate@solidarietaeservizi.it). Queste sei offerte di lavoro costituiscono uno dei primi risultati ottenuti da «Giovani di Valore», progetto studiato per avvicinare i giovani al mondo del lavoro che coinvolge 46 comuni e 17 partner tra associazioni giovanili, reti e associazioni d’impresa, cooperative sociali ed enti del volontariato e che si rivolge potenzialmente a 20 mila giovani tra i 15 e i 29 anni. Nello staff di coordinamento, a seguire comunicazione, fundraising e monitoraggio delle azioni, ci sono quattro ragazzi «L’ottica del progetto sta nel collegare e ottimizzare le potenzialità che la provincia esprime» Il progetto nasce per avvicinare gli under 30 alle imprese del territorio e garantire una risorsa per trovare lavoro under 30, i primi a trovare lavoro grazie a questo progetto: Michela Estrafallaces, Aureliano Gherbini, Angela Sciascia e Mirko Migliarino. Mettere in rete «L’ottica innovativa di Giovani di Valore non sta nel voler creare qualcosa di nuovo, ma nel collegare e valorizzare ciò che il territorio già esprime, per ottimizzare le risorse. L’idea è quella di un welfare generativo, in cui i soggetti coinvolti siano attivi e collaboranti – spiega Giordano Vidale, coordinatore del progetto – Non è un progetto rivolto a soggetti fragili, ma a ragazzi con competenze da valorizzare, che hanno solo bisogno di una porta più facile da aprire per entrare nel mondo del lavoro. Un esempio è l’alternanza scuola-lavoro: un ottimo strumento, che però ha bisogno di essere messo a frutto con tutte le sue vere potenzialità per aiutare le aziende a crescere insieme ai ragazzi che assumono». Giovani di Valore è un progetto che vuole essere cinghia di trasmissione tra i ragazzi e le imprese e le associazioni, dando a ciascuno la possibilità di realizzare il proprio sogno. Per questo i partner stanno lavorando alla costruzione di relazioni tra gli under 30 e le imprese del territorio, con percorsi formativi ad hoc, sostegno all’autoimprenditorialità, creazione di spazi di co-working: spazi e occasioni di incontro e sviluppo. La presentazione Giovani di Valore si presenterà venerdì pomeriggio, a partire dalle 15.30, a Villa Cagnola di Gazzada, dove si svolgerà un grande evento che prevede «laboratori delle azioni» per far incontrare i giovani interessati e i partner del progetto (durante il pomeriggio si svolgeranno i colloqui di preselezione per le posizioni lavorative sopraelencate). «Siamo fieri di essere l’ente capofila di Giovani di Valore. Un progetto ad ampio respiro, con un valore riconosciuto da Fondazione Cariplo, che ha deciso di finanziare la nostra proposta all’interno del suo rivoluzionario “Welfare in azione”» conclude Laura Cavallotti, sindaco di Tradate, comune riferimento dell’ufficio di piano capofila del progetto. n