Vaccini diversi, flussi differenti

La Prealpina - 27/10/2021

Flussi differenziati per chi si deve sottoporre a vaccinazione Covid e anti influenzale e i ragazzi che devono invece ricevere le iniezioni di prevenzione previste dalla legge, ma extra Covid. È con questo primo intervento di carattere organizzativo che la direzione di Asst Valle Olona è intervenuta ieri per evitare che si ripetessero le lunghe file e le ore di attesa al centro vaccinale di MalpensaFiere. E i risultati ci sono stati. Pur con un afflusso di persone molto consistente, non si sono ripetute le pesanti criticità della giornata di lunedì. «Abbiamo preso delle decisioni immediate – spiega Marino Dell’Acqua, direttore socio sanitario dell’Asst Valle Olona – per evitare il ripetersi della situazione di lunedì, causata da un overbooking di presenze. Abbiamo incrementato il servizio di accoglienza e separato i flussi per i diversi tipi di somministrazioni. Teniamo presente che in questo momento noi effettuiamo a Malpensafiere diversi tipi di vaccino, non soltanto quello anti Covid. Le iniezioni di legge per i ragazzi, poi, non prevedono prenotazioni ma solo inviti. E lunedì c’è stata una presenza eccezionale». Eccezionalità dimostrata anche dai numeri. A fine giornata erano state vaccinate nel complesso 1700 persone. Ieri, invece, si è arrivati a 1500 somministrazioni. Per la giornata di oggi «si dovrebbe tornare al carico normale che prevede 1100 persone da vaccinare». Lunedì, insomma, è stata una giornata difficile, una emergenza « che, pur con i disagi e le difficoltà – sottolinea Dell’Acqua – è stata gestita al meglio dagli operatori. Hanno lavorato in modo egregio, senza perdere la calma anche in una situazione complicata. E, a fine giornata, il risultato è stato che nessuno è stato rimandato a casa senza vaccino. Non solo. Nel corso della giornata si è riusciti anche a recuperare tempo prezioso». La macchina non si ferma.