Uomo immagine del sindaco la ”voce” di Palazzo Estense

La Prealpina - 30/06/2017

Concorso pubblico, selezione in forma anomina delegata a commissari esterni, vincitore annunciato.

Accade. Anche a Palazzo Estense, dove la scelta del professionista che avrà il compito di sviluppare il nuovo piano di comunicazione dell’Amministrazione comunale non ha smentito le indiscrezioni della vigilia e ha confermato l’intreccio di commenti (e polemiche) sull’esistenza di un super favorito tra gli otto candidati.

Nessun colpo di scena: dalla busta collegata al fascicolo del primo classificato è uscito il nome di Marco Marturano, giornalista pubblicista milanese, docente a contratto in corsi universitari e master, consulente di società pubbliche, associazioni di enti locali e, dettaglio non del tutto trascurabile, spin doctor della campagna elettorale del sindaco Davide Galimberti.

L’esito della selezione è stato pubblicato sull’albo pretorio di Palazzo Estense. Il prossimo passaggio sarà la firma del contratto che legherà Marco Marturano all’Amministrazione comunale con un compenso lordo annuo di circa quarantamila euro.

«Abbiamo seguito una procedura di cui siamo orgogliosi, che ha consentito di pesare i curricula e la qualità dei progetti presentati dai candidati così come richiesto dal bando – ha puntualizzato l’assessore Francesca Strazzi -. Da adesso potremo aumentare le possibilità di partecipazione di cittadini di Varese alla vita dell’Amministrazione e avremo opportunità di fare conoscere meglio all’esterno le qualità e le potenzialità della nostra città».

«La commissione – ribadisce poi una nota diffusa dal municipio – ha esaminato le candidature senza conoscere i nomi del candidati». L’obiettivo era individuare «un professionista con un’alta specializzazione, esperienza e competenza in comunicazione pubblica», figura «non presente» all’interno dell’attuale organico dell’ente.

Marco Marturano ha ottenuto una valutazione di 65 centesimi e ha superato gli altri cinque competitor rimasti in gara dopo l’esclusione di due profili per mancanza di requisiti. Nell’ordine alle spalle del vincitore si sono piazzati Andrea Ciotti, Alessandra Curti, Federica Fino, l’ex direttore dell’Agenzia provinciale del turismo Paola Dalla Chiesa e Virginia Calandra.

Tra i compiti del nuovo responsabile della comunicazione, la cui attività si integrerà con quella dell’ufficio stampa, compaiono tra l’altro il «monitoraggio dei risultati ottenuti» dall’Amministrazione e «il rilancio anche in chiave turistica e culturale del brand Varese per allargare la capacità attrattiva ed economica della città», un percorso «che si intreccia anche con il recente Piano per il rilancio turistico e culturale Varese & Natura».