Univa, “Generazione d’Industria”: la cultura d’impresa premia anche gli studenti di Luino e Bisuschio

LuiNotizie - 10/06/2022

Emozioni ed entusiasmo per i 61 studenti dei 17 Istituti tecnici industriali ed economici del Varesotto, premiati con una borsa di studio al merito dall’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, insieme alle 45 aziende che aderiscono al Progetto “Generazione d’Industria”.

La cerimonia di consegna, avvenuta ieri pomeriggio al Centro Congressi Ville Ponti di Varese, ha visto la presenza di oltre 350 ospiti, tra ragazzi, genitori, docenti ed esponenti del mondo dell’impresa locale.

“Generazione d’Industria” è allo stesso tempo un obiettivo e il nome del progetto promosso da Univa e sostenuto da un protocollo d’intesa firmato insieme alla Provincia di Varese e all’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese per riportare la cultura d’impresa nelle scuole e tra i giovani. Un’attività partita 11 anni fa con un intenso programma di iniziative che accolgono le ragazze e i ragazzi nelle imprese con stage di lunga durata, che premiano il loro merito con borse di studio, pensate per insegnare cos’è un’azienda e per creare, anche con il coinvolgimento dei docenti, momenti di confronto e formazione con titolari, manager e addetti del sistema industriale.

«Noi come imprese in questo anno, attraverso il nostro Progetto Generazione d’Industria, abbiamo cercato di fare la nostra parte nell’aprirvi le porte a quella che noi chiamiamo cultura d’impresa. Che è, appunto, cultura del lavoro, dell’impegno, dell’investimento nelle persone – ha spiegato ai ragazzi il Presidente dell’Unione Industriali varesina, Roberto Grassi –. Anche in quest’anno scolastico, ancora difficile, abbiamo coinvolto in lezioni d’impresa 4.500 studenti. Abbiamo organizzato momenti di formazione per decine di docenti. Abbiamo simulato colloqui di lavoro per 150 ragazzi e ragazze. Lo facciamo ogni anno perché siamo convinti che non esista un’impresa competitiva senza una buona scuola. E una buona scuola la si costruisce collaborando tutti insieme».

Al centro della tavola rotonda condotta da Gloria Bevilacqua, psicologa delle organizzazioni, l’importanza di credere in se stessi, come ha affermato Caraffini, allo stesso tempo imprenditrice e sportiva: Se puoi sognarlo, puoi farlo. Come bilanciare i vari impegni lavorativi e sportivi? Con tanta resilienza.

«Fare sport è esattamente come fare l’imprenditore – ha aggiunto Tiziano Barea –: grandi difficoltà, sacrifici e tanto impegno, ma poi quando i risultati arrivano, danno grande soddisfazione». In altre parole, il cuore sempre oltre l’ostacolo: «Il segreto è fare ciò che più ci entusiasma, trasformare la propria passione in un lavoro significa essere sempre impegnati ma con il cuore più leggero. Con ‘Generazione d’Industria’, Univa e le imprese investono sui giovani e sulle scuole. In undici anni di vita sono stati 564 gli studenti premiati, 550 gli stage avviati, 66 le imprese partecipanti e più di 10.000 studenti coinvolti in attività online. I ragazzi sono il nostro futuro e quello del nostro territorio. Se non è passione questa!».

Presente alla premiazione anche Giuseppe Carcano, Provveditore dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, che ha espresso quanto sia importante l’esistenza di un punto di incontro tra le scuole del Varesotto e la rete industriale del territorio: «Storicamente il tessuto imprenditoriale della provincia di Varese è da sempre attento alle tematiche formative. A mio avviso, dovrebbe essere diffusa a livello nazionale la best practice di ‘Generazione d’Industria’, perché rappresenta un esempio di quanto la collaborazione tra il mondo della scuola e quello del lavoro sia necessaria e vincente».

Simone Longhini, consigliere provinciale di Varese ha poi aggiunto: «Il concetto di ‘fare squadra’, sono certo, possa essere abbinato anche a questo progetto che unisce l’Unione Industriali varesina, l’Ufficio Scolastico Territoriale e la Provincia di Varese. Una sinergia importante che ha dato vita ad una progettualità altrettanto significativa».

«L’impegno ripaga sempre ed è l’unico modo per affermarsi nella vita. Vi voglio solo dare un consiglio: – ha chiosato Roberto Grassi rivolto ai giovani – investite sempre su voi stessi e sulla vostra conoscenza e formazione. Non accontentatevi mai di ciò che conoscete e mettetevi sempre in discussione. Solo così riuscirete a crescere e a capire quali sono le vostre vere passioni e su di esse costruire il vostro futuro».

Gli studenti premiati: 

– ISIS “I. Newton” – Varese: Luca Giudici, Emanuele Roma, Mattia Rondina, Filippo Vanoni;
– ISIS “A. Ponti” – Gallarate: Nabil Achraf, Beatrice Cerutti, Carole Drakia, Thomas Maino, Luca Zanzi;
– ISIS “C. Facchinetti” – Castellanza: Riccardo Mancuso, Simone Mantelli, Mattia Silverii, Giacomo Vezzoli;
– ITIS “G. Riva” – Saronno: Andrea Castelnovo, Alessandro Leva, Giulio Oliva, Riccardo Paganini, Emanuele Rinaldi;
– IPSIA “A. Parma” – Saronno: Riccardo Conte, Melissa De Simone, Alessandro Pizzolato, Ibtihel Sghaier;
– ISISS “L. Geymonat” – Tradate: Stefano Bernardotto, Giorgia Bettolo, Matteo Piffaretti, Gabriele Stoppa;
– ISIS “J.M. Keynes” – Gazzada: Nicolò Coltro, Davide Fantinato, Nicolò Fedeli, Francesco Lodi, Alice Martignoni, Fabrizio Pigatto;
– ISIS “Città di Luino – Carlo Volontè” – Luino: Michelle Bellini, Gabriel Lombardi, Lorenzo Mona, Riccardo Morandi, Simone Pezzini, Simone Pialorsi;
– IIS “C.A. Dalla Chiesa” – Sesto Calende: Chiara Cattaneo, Aurora Costabile, Davide De Nitto, Francesco Pignata, Giuseppe Rando, Laura Roncari;
– ITE “E. Tosi” – Busto Arsizio: Amelia Lucia Lostumbo, Fabio Rizzotto;
– ITE-LL “Gadda-Rosselli” – Gallarate: Ambra Lazic, Insa Rubab;
– ITCS “G. Zappa” – Saronno: Ilaria Bardi, Caterina Chiara Lena Colombo, Riccardo Reina;
– ISISS “Don L. Milani” – Tradate: Alice Cappellato, Tommaso Robbioni;
– IIS “E. Montale” – Tradate: Marta Silvia Biffi, Beatrice Pagani;
– ISIS “E. Stein” – Gavirate: Bilal Limi, Valentina Ravanelli;
– ITET “F. Daverio – N. Casula – P.L. Nervi” – Varese: Giulia Terni, Rebecca Valassina;
– ISIS “Valceresio” – Bisuschio: Andrea Valtulini, Dennis Vanzo.

Le imprese che aderiscono al progetto:

ACSA Steel Forgings Spa di Oggiona Santo Stefano; ADR Spa di Uboldo; Afros Spa di Caronno Pertusella; Alfredo Grassi Spa di Lonate Pozzolo; BTicino Spa di Varese; BTSR International Spa di Olgiate Olona; Cibitex Srl di Solbiate Olona; Comerio Ercole Spa di Busto Arsizio; Desmet Ballestra – Mazzoni LB Spa di Busto Arsizio; Elmec Informatica Spa di Brunello; Eolo Spa di Busto Arsizio; Eurojersey Spa di Caronno Pertusella; Fadis Spa di Solbiate Arno; Ficep Spa di Gazzada Schianno; Fimi Srl di Saronno; Fogliani Spa di Busto Arsizio; Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali; Goglio Spa di Daverio; Guttadauro Computers & Software Srl di Cassano Magnago; Lascor Spa di Sesto Calende; LATI Industria Termoplastici Spa di Vedano Olona; Lavorazioni Sistemi Lasi Srl di Gallarate; Lindt & Sprungli Spa di Induno Olona; Maglificio Alto Milanese Srl di Busto Arsizio; MPG Manifattura Plastica Spa di Gallarate; Novartis Farma Spa di Origgio; PolyWorld Systems Srl di Gornate Olona; PricewaterhouseCoopers Spa di Varese; Primetals Tecnologies Italy Srl di Marnate; Rettificatrici Ghiringhelli Spa di Luino; Riganti Spa di Solbiate Arno; Sanofi Spa di Origgio; SEA Spa di Ferno; Secondo Mona Spa di Somma Lombardo; Silvio Fossa Spa di Gallarate; Sofinter Spa di Gallarate; Spm Spa di Brissago Valtravaglia; Studio Ingegneria Noemi Milani di Gallarate; Swk Utensilerie Srl di Gemonio; Tecniconsult Spa di Busto Arsizio; Tenova Spa di Castellanza; Tigros Spa di Solbiate Arno; Vibram Spa di Albizzate; Whirlpool EMEA Spa di Cassinetta di Biandronno.