Un voucher 4.0 Al via il bando per tutte le Pmi

Un sostegno concreto per aggiornare la propria azienda, con una disponibilità complessiva di 170mila euro: risorse che la Camera di Commercio col suo Punto Impresa Digitale mette a disposizione delle Pmi varesine. Scatta giovedì 19 gennaio il bando “Voucher Digitali I4.0” realizzato in collaborazione con le associazioni di categoria: si tratta di un’iniziativa rivolta alle micro, piccole e medie imprese attive sul territorio che prevede la concessione di un voucher fino a 5mila euro. Sono ammessi tutti i settori, manifatturiero, commercio, servizi e agricoltura, e società attive e iscritte al Registro delle Imprese.

Il bonus, nella misura massima del 50% delle spese ammissibili, è utilizzabile per l’acquisto di servizi di consulenza e attività di formazione in diversi ambiti tecnologici di innovazione digitale 4.0: si va dalle soluzioni per la manifattura avanzata alla realtà aumentata fino al cloud, alla cybersicurezza, la business community, i big data e gli analytics. In attuazione del Piano Nazionale Impresa 4.0, si vuole insomma favorire la diffusione della “cultura digitale” tra le piccole realtà. L’investimento in consulenza e formazione effettuato dalle imprese deve essere di almeno 5mila euro, mentre le spese devono essere sostenute dalla data di presentazione della domanda ed entro 180 giorni dall’ammissione al contributo.

Domande che potranno essere presentate – fino al 23 marzo. Salvo esaurimento delle risorse – esclusivamente online con firma digitale, accedendo al sito della Camera di Commercio www.va.camcom.it.