Un verbanese alla guida della Camera di commercio italiana a Miami

Altra Testata - 25/07/2017

L’imprenditore verbanese Tommaso Cardana, 40 anni, è stato eletto presidente della Italy-America Chamber of commerce Southeast. In tale ruolo guida, dopo esserne già stato vice presidente, la Camera di commercio italiana a Miami, che riunisce oltre 200 aziende e ha l’obiettivo di favorire l’export negli Usa e assistere le imprese italiane interessate a investire Oltreoceano. In 25 anni l’ente camerale ha fornito assistenza a centinaia di imprese e ha organizzato missioni commerciali ed eventi promozionali.

 «Saremo sempre più al fianco delle aziende – dice Cardana – con un programma di valorizzazione del made in Italy e di supporto allo sviluppo delle aziende italiane, che spesso rappresentano l’avanguardia del nostro sistema Paese all’estero».

Cardana giunge a questo incarico dopo avere portato ad alti livelli l’azienda da lui fondata negli Stati Uniti. Compiuti gli studi a Verbania e all’università di Milano, si è perfezionato con un master in Venezuela prendendo il primo contatto col mercato delle forniture alberghiere.

Trasferito a Miami da oltre 16 anni (dove risiede con la moglie, anche lei di Verbania, e tre figli), ha fondato la Tomson Hospitality, azienda operante nel settore delle forniture alberghiere di alto livello.

 

Proprio l’azienda di Cardana era salita lo scorso anno alla ribalta della cronaca per avere avuto un ruolo di primo piano nelle forniture della Seven Seas Explorer, la nave da crociera più lussuosa mai costruita, portando su questo gioiello dei mari prodotti provenienti da varie aziende del Vco accanto alle migliori marche mondiali della ristorazione di lusso.