Un 2016 positivo, gli agricoltori ringraziano

La Prealpina - 25/11/2016

Dal 1951 è uno degli eventi più sentiti dalla categoria degli agricoltori. La Giornata del Ringraziamento, celebrata da Coldiretti e promossa dalla Conferenza episcopale italiana quest’anno sarà in programma domenica a Sesto Calende. Dalle ore 10, col raduno nella piazza antistante l’abbazia di San Donato, gli imprenditori della terra del Varesotto si riuniranno per la messa, l’offertorio dei loro prodotti e la benedizione dei mezzi agricoli.

Stavolta si ringrazierà anche perché, accanto alle difficoltà, il 2016 ha portato qualche notizia positiva: «Si sono ottenuti il riconoscimento dell’Igp per l’asparago di Cantello – affermano Fernando Fiori e Raffaello Betti, presidente e direttore di Coldiretti Varese – l’abolizione della quota Irpef agricola e l’etichettatura obbligatoria dei prodotti lattiero caseari: conquiste importanti che hanno visto Coldiretti Varese impegnata in prima fila, come già nelle precedenti occasioni che hanno portato in poco più di un anno all’abolizione di Imu sui terreni e Irap in agricoltura».

Nel frattempo è di ieri la notizia di un accordo fra Rossi d’Angera e Terranostra, l’associazione che riunisce gli agriturismi della Coldiretti. Il primo appuntamento di questa alleanza è già per domenica e lunedì quando negli agriturismi aderenti (www.agriturismivarese.it) verranno proposti dei menu con piatti cucinati o abbinati con i prodotti della Rossi d’Angera, distilleria storica della nostra provincia dal 1847.