Ue cliente della Lombardia Varese vale nove miliardi

La Prealpina - 14/06/2017

Un’Unione Europea che vale per la Lombardia 138 miliardi di scambi nel 2016 (61,9 miliardi l’export e 76,3 miliardi l’import), in crescita (+1,5%) rispetto all’anno precedente. L’elaborazione si deve alla Camera di commercio di Milano su dati Istat. In dieci anni restano abbastanza stabili i rapporti economici con i paesi dell’Europa, con circa 140 miliardi (da 136 a 138 miliardi, + 1,3%), ma accelera il business extra europeo (da 76 miliardi a 89 miliardi, +16,8%). La dipendenza dai Paesi dell’Unione cala così nel decennio di tre punti percentuali, dal 64% degli scambi al 61%. Per scambi la Lombardia pesa il 30,4% sul totale italiano, che ammonta a 454 miliardi (+2,5%). Milano è prima tra le province lombarde con uno scambio di 57 miliardi (+1,8%), seguono Bergamo (+2,8%) e Brescia (-0,2%) con quasi 15 miliardi, Varese con 9 miliardi (-2,9%), Pavia con 7 miliardi (+1,2%) e Mantova con 6 miliardi (+2,1%).