UBI Banca Nasce la macro area di Lombardia Ovest

La Prealpina - 16/02/2017

«Dobbiamo fare meglio ciò che abbiamo sempre fatto bene». Con questo obiettivo, si è presentato il responsabile della nuova macro area territoriale di Bergamo e Lombardia Ovest di Ubi Banca, Luca Gotti (nella foto) . Il cinquantenne manager bergamasco, da lunedì prossimo, guiderà la più importante, in base al valore delle masse gestite, delle cinque macro aree territoriali che, insieme alla divisione corporate e investment banking, diretta dal varesino Marco Mandelli, top private banking e Ubi Comunità costituiscono il nuovo assetto organizzativo di Ubi. Nel prossimo fine settimana la Popolare Bergamo verrà fusa per incorporazione nella capogruppo Ubi Banca. L’operazione, che coinvolgerà anche il Banco di Brescia, la Banca Carime, la Banca popolare di Ancona e la Banca di Valle Camonica, concluderà il processo iniziato nel novembre scorso dalla Popolare Commercio Industria e dalla Banca regionale europea. La “mat” Bergamo e Lombardia Ovest raccoglie l’eredità della Popolare orobica che, negli ultimi quattro anni, sotto la guida di Osvaldo Ranica è stata la locomotiva del Gruppo Ubi. Le 321 unità operative della “mat” diretta da Gotti sono infatti distribuite sull’asse Varese-Bergamo, che comprende anche le province di Monza Brianza, Como e Lecco, oltre alle filiali piemontesi di Cannobio, Verbania e Arona. Sette le direzioni territoriali che coordineranno l’attività delle filiali che potranno contare su di un organico di 2.760 persone. Ubi Banca, con 100 punti operativi, riconferma il suo ruolo di “banca del territorio” della provincia di Varese. Con 59 filiali la direzione territoriale del capoluogo, guidata da Mauro Cassani, che torna a casa dopo le esperienze a Como e a Milano, avrà certamente un peso determinante nel bilancio dell’attivitàdella “mat”. Dopo otto anni, Flavio Debellini ha lasciato la guida della direzione territoriale di Varese approdando a Busto Arsizio dove ha raccolto l’eredità di Mauro Toti e avrà il compito di coordinare le 40 filiali del sud della provincia, un territorio con forte vocazione imprenditoriale.

Felice Castiglioni, il manager varesino responsabile delle risorse umane della Popolare di piazza Vittorio Veneto, infine, è stato nominato responsabile della direzione territoriale di Monza e Brianza succedendo a Roberto Masola che, in passato, aveva guidato anche l’area territoriale varesina.

Loris Velati