Turisti da tutta Europa invadono Monvalle In attesa della storica Fiera di Primavera

La Provincia Varese -

È cominciata sotto i migliori auspici la stagione turistica a Monvalle; anima delle manifestazioni capaci di portare visitatori e turisti anche da fuori è la Pro Loco, che sabato e domenica organizza, nel parco adiacente la sede dell’associazione, la tradizionale Fiera di Primavera.
Il programma prevede stand gastronomico con polenta taragna e molte altre specialità del territorio per entrambi i giorni, torneo di basket e giochi per bambini. A Monvalle, per tradizione, la stagione turistica inizia con l’apertura del Campeggio Lido e ciò avviene nei giorni precedenti la Pasqua, occasione nella quale, da qualche anno a questa parte, si raduna biker provenienti da mezza Europa.
Si può quindi già tracciare un primo bilancio di questa stagione turistica 2017; oltre agli italiani che si concentrano nel fine settimana, a Monvalle arrivano anche visitatori stranieri. «I turisti – spiega il presidente della Pro Loco Antonio Rossi – alloggiano prevalentemente al campeggio Lido, o in camper, o in tenda oppure nelle casette; la provenienza dei visitatori stranieri è prevalentemente europea, per lo più dalla Germania, ma anche da Olanda e Francia».
La bellezza del lago Maggiore e la tranquillità della sponda lombarda sono in grado di esercitare grande fascino; Monvalle ha risorse naturali importanti, dove praticare sport, oltre a spiagge accoglienti e balneabili. «I turisti apprezzano passeggiare lungo i sentieri che sono ben segnalati e anche fare lunghi bagni nel lago» prosegue il presidente. Non è soltanto il campeggio il punto di riferimento dove i turisti possono alloggiare; sul territorio ci sono Bad & Breakfast che ospitano amanti dello sport e famiglie provenienti dall’estero, senza dimenticare le seconda case.
«I turisti con cui ho parlato personalmente – aggiunge Rossi – amano il nostro lago e la predominanza della natura e rimangono estasiati in particolare dai cigni, dalle folaghe e dai gabbiani che normalmente si possono ammirare sul Maggiore; un altro aspetto apprezzato dai turisti è la nostra tradizione enogastronomica».