Turismo, Luino straordinaria. Rimbocchiamoci tutti le mani»

Provinciadivarese.it - 07/03/2016

Fare squadra, lavorando insieme e senza piangersi addosso. Alessandra Miglio, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Luino indica la strada da seguire per rilanciare e potenziare l’offerta turistica della città, replicando così alle critiche del consigliere comunale di minoranza Giuseppe Taldone, il quale ha incalzato la giunta a fare di più e meglio. «Le prospettive per Luino sono straordinarie – afferma Miglio – dal lungolago al palazzo Verbania, alla stazione internazionale oggetto di lavori di ammodernamento».

Qualche sassolino

Certo, non è solo dimezzando le tasse per costruire alberghi o contattando agenzie internazionale di incoming oppure organizzando ciclicamente convegni internazionale che cambiano le cose, «ma questo dimostra una volontà forte ed innovativa di cambiare verso a una crisi di fiducia che perdura da anni» sottolinea l’assessore luinese, la quale si toglie poi qualche sassolino dalla scarpa con la Provincia, dove Taldone siede come consigliere provinciale. «Spiace che la Provincia non abbia avuto il tempo di partecipare o almeno portare i saluti e un contributo attivo su questi temi al workshop che abbiamo organizzato il 29 gennaio a Luino, presenti anche i sindaci di Cannobio e Gambarogno; sarà per la prossima volta» afferma Miglio, che invece loda le iniziative della Camera di Commercio di Varese, per il suo impegno a favore dello sviluppo locale e che vede il lago Maggiore protagonista. Proprio con l’ente camerale, il Comune di Luino sta organizzando il prossimo Settembre sul Lago, che vede protagonisti diversi attori, in particolare dello sport, il quale diventa veicolo per incrementare il turismo e lo sviluppo del territorio.

«Incentivi cercasi»

«Crediamo nello sport come attrazione perché oggi benessere e sport attivo sono le esperienze cercate dal turismo internazionale – prosegue l’assessore – crediamo nella necessità di collaborare con Trenord e Navigazione Laghi per facilitare gli arrivi nella nostra città, ma soprattutto crediamo che lo sforzo per rendere la città sempre più bella e pulita sia il modo migliore per farci conoscere». Non solo sport ma anche eventi culturali che abbiano continuità nel tempo. «Certo non basta – conclude Miglio – per lo sviluppo alberghiero occorrono incentivi che noi possiamo solo favorire e sarà il prossimo impegno. Sarebbe un grande piacere avere l’amico Taldone sul campo come rappresentante della Provincia; rimbocchiamoci le maniche».