Trentuno milioni per le imprese del Varesotto

La Prealpina - 04/05/2017

Trentuno milioni di euro di erogazione diretta di finanziamenti ponte alle imprese e la prima operazione di minibond per oltre due milioni di euro. Sono tra le operazioni più importanti di Confidi Systema che ha approvato il bilancio 2016. L’esercizio chiude con un utile di 2,4 milioni di euro, fondi propri cresciuti di quasi il 30% passando da 60 a 75 milioni di euro. Complessivamente il flusso di Garanzie rilasciato nell’anno è cresciuto a oltre 256 milioni di euro, rispetto ai 199 milioni del 2015.

«In aderenza al Piano Industriale molteplici sono stati gli interventi per migliorare l’efficienza complessiva della nostra Società – spiega il presidente Lorenzo Mezzalira – Andiamo avanti rafforzati negli equilibri e nelle dinamiche di bilancio puntando ad essere sempre più efficienti e ad accrescere l’operatività per le imprese e per la loro crescita sul territorio».

«I numeri con cui si chiude il primo bilancio di Confidi Systema! – commenta il Presidente dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, Riccardo Comerio – dimostrano la bontà di un progetto di aggregazione lungimirante e fortemente innovativo. Un progetto che rinnova non solo l’azione del Sistema dei Confidi al fianco delle imprese nell’accesso al credito, ma anche la stessa azione di rappresentanza. L’operazione, promossa dalla nostra Unione Industriali, mette bene in luce la capacità di questa nuova struttura di essere uno strumento utile per innovare anche la finanza d’impresa, un fronte su cui puntiamo molto»

«Alla luce di questo bilancio la scelta di Confartigianato Lombardia di portare la propria esperienza e la forza della propria operatività a supporto dell’accesso al credito di tutte le imprese è una conferma non solo di lungimiranza, ma rappresenta per noi un’azione determinante per la ripresa economica e il rilancio dei nostri territori» è il commento di Davide Galli, presidente di Confartigianato Imprese Varese e componente del Consiglio di Amministrazione di ConfidiSystema!. «Confidi Systema – prosegue – non è solo un amplificatore di risorse, ma un cambio di paradigma, l’inizio di un percorso che, nell’ultimo anno, ha consentito a tutti i suoi interlocutori di interpretare diversamente tuti i bisognid elle aziende e del territorio».