Trekking e sentieri, Italia e Svizzera presentano il progetto

Varesenews - 15/11/2018

Presentato a Ville Ponti di Varese il progetto Interreg Italia Svizzera ‘Upkeep the Alps’, dedicato allo sviluppo e alle professioni delle reti escursionistiche.

Ne hanno illustrato caratteristiche e potenzialità l’assessore regionale allo Sport e giovani Martina Cambiaghi, Luca Mercalli, climatologo e divulgatore scientifico, Annibale Salsa, esperto di cultura alpina e past President Cai, Enzo Galbiati
dell’autorità di gestione del programma Interreg Italia Svizzera.

Tra i partecipanti anche Alessandro Fede Pellone presidente Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste), Cassiano Luminati, direttore Polo Poschiavo (Svizzera), Renato Aggio, Presidente Cai Lombardia e Giuseppe Barra, presidente Parco regionale Campo dei Fiori.

I PARTNER DEL PROGETTO – Il Programma Interreg Italia Svizzera 2014-2020 è un progetto di cooperazione transfrontaliera che coinvolge Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Grigioni, Cantone Ticino e Cantone Vallese. Regione Lombardia ha assunto l’incarico di essere autorità di gestione dell’intero programma.
A fine maggio 2018 è avvenuta l’approvazione delle prime dieci iniziative per un valore complessivo di 10 milioni di euro.

MIGLIORARE LA FILIERA TURISTICA TRANSFRONTALIERA – “Il progetto punterà a migliorare la qualità dell’offerta professionale – ha spiegato Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia – attraverso il rafforzamento delle competenze degli operatori, consentendo un adeguamento di competenze e professionalità dovute alle mutate condizioni di mercato”.

“Sarà determinante – ha proseguito – il miglioramento delle condizioni di accessibilità della rete sentieristica garantito mediante la definizione di procedure e protocolli condivisi per la manutenzione e la segnaletica dei sentieri”.

PAROLE D’ORDINE MANUTENZIONE E FORMAZIONE – “Le attività di manutenzione dei sentieri – ha sottolineato Martina Cambiaghi – hanno bisogno di essere uniformate sull’intero territorio regionale per garantire interventi efficaci. Per garantire una formazione degli operatori della montagna con il progetto ‘Upkeep the Alps’, saranno sostenuti processi di innovazione all’interno delle tradizionali attività professionali della montagna, stimolando inoltre la collaborazione tra i soggetti
che operano all’interno della filiera turistica a livello transfrontaliero”.