TRAIL Eolo – Campo dei Fiori Trail, tutto pronto per le emozioni della prima edizione

Varesenews - 29/09/2016

Prenderà il via alle ore 8.30 di sabato 1 ottobre la prima edizione dell’Eolo – Campo dei Fiori Trail, la manifestazione sportiva che vedrà ai nastri di partenza 550 iscritti da tutta Italia ma anche da diversi paesi europei organizzata dall’Atletica Gavirate con il patrocinio degli otto comuni che verranno interessati dalla corsa (Barasso, Brinzio, Castello Cabiaglio, Comerio, Gavirate, Luvinate, Orino e Varese) e che avrà il supporto della Varese Sport Commission, il progetto della Camera di Commercio per la promozione del territorio varesotto tramite lo sport.

Nella splendida cornice della Sala Campiotti nella sede della Camera di Commercio, mercoledì 28 settembre c’è stata la presentazione ufficiale del Trail. Dopo un filmato introduttivo, il primo a prendere la parola è stato il padrone di casa, il presidente della Camera di Commercio di Varese Giuseppe Albertini: «Fermarsi a osservare queste immagini ci fa capire l’importanza di queste attività. La Varese Sport Commission è nata dalla Camera di Commercio perché il nostro territorio sia rivalutato e conosciuto da chi prenderà parte a manifestazioni come questa. Arriviamo da giornate ricche tra Granfondo e Tre Valli Varesine che hanno lanciato l’immagine diVarese in tutto il mondo e questo ci onora tantissimo. Anche questa prima edizione, grazie agli organizzatori, vedrà la partecipazione di tanti atleti provenienti da fuori città che siamo sicuri torneranno a farci visita. Non ci resta che passare un buon sabato e buon divertimento a tutti».

n rappresentanza del Comune di Varese era presente l’assessore allo sport Dino de Simone: «Fare l’assessore allo sport mi sta dando grandi emozioni. L’augurio è per la migliore riuscita possibile di sabato, ma dal giorno dopo metterci al tavolo per rilanciarla subito per gli anni a venire. Non possiamo rimanere fermi; il comune di Varese per ora non ha fatto molto, speriamo di poter dare maggiore supporto per le prossime edizioni».

Non poteva mancare il presidente del Parco Campo dei Fiori, Giuseppe Barra: «Abbiamo un territorio magnifico e la presenza del Parco ne è la valorizzazione. Sarà la prima volta di un Trail, ma ogni giorno il nostro territorio viene fruito da sportivi in bici o a piedi. Con il Coni più volta abbiamo ragionato per sfruttare il parco sotto il profilo sportivo e questo è un primo importante passo. Ben venga quindi questa iniziativa e anche il rilancio da parte della Camera di Commercio del nostro territorio. Un pensiero va ai tanti volontari che ogni giorno si adoperano per pulire i sentieri del Parco».

Passando alla parte tecnica, uno degli “sviluppatori” del Campo dei Fiori Trail è stato Giorgio Triacca, che dopo aver spiegato il percorso, è entrato nel dettaglio della parte logistica: «Ci siamo appoggiati ai tanti volontari delle tante associazioni che ci hanno dato una mano per la sicurezza e il presidio del percorso. Il progetto del Campo dei Fiori Trail è triennale: partiamo quest’anno con la 41 chilometri, l’anno prossimo contiamo di fare la 65 e tra due anni arrivare alla 100 chilometri attraversando tutte le Prealpi Varesine. Ovviamente per questa crescita non potremo più fare tutto da soli ma ci servirà l’aiuto delle istituzioni».

Luca Banfi ha invece analizzato la parte “social”: «Il numero degli iscritti è molto buono, ma dietro ci sono cifre ancora più impressionanti. Abbiamo ricevuto oltre 3000 email, il nostro sito in questi giorni ha dalle 300 alle 400 visite uniche e la pagina Facebook ha superato i 1500 seguaci. Questo ovviamente ci aiuterà a ripartire subito con rinnovate energie».

Ha chiuso la conferenza il presidente dell’Atletica Gavirate Carmine Pirrella: «L’idea è nata un annetto fa con il gruppo amatori con l’intento di organizzare una manifestazione che dia luce al territorio. Ora mi rendo conto di quanta gente siamo riusciti a coinvolgere e vedere l’entusiasmo dei tanti collaboratori a partire da Luca Spada di Eolo, è un segnale forte. Da presidente non posso che ringraziare tutti, dai comuni alla Provincia e i vari enti. Un ultimo pensiero va al un nostro giovane atleta morto in settimana