Varese parteciperà alla Borsa del Turismo Sportivo, importante rassegna in scena a Montecatini

Altra Testata -

LUINO NOTIZIE

In programma il prossimo 6 e 7 ottobre a Montecatini, la BTS (Borsa del Turismo Sportivo), la maggiore rassegna del settore e uno dei più importanti momenti d’incontro tra domanda e offerta del suo genere, conferma anche quest’anno il suo appuntamento, a cui parteciperà anche la Varese “Attiva”. Infatti, insieme alla Sport Commission, saranno presenti il Convention & Visitors Bureau e i club di prodotto turistico Lago Maggiore Bikes Hotel e Cavalli Varese. Un evento che riunisce in sé l’esperienza di 25 anni, durante i quali oltre 3mila buyer e circa 20mila seller hanno contribuito alla sua crescita, attribuendole il ruolo di reale occasione di business.

«Un’opportunità per Varese e il suo territorio, zona ideale per la pratica sportiva con le sue vallate prealpine, i suoi laghi e la brughiera che affianca il parco del Ticino ma anche con tutta l’area verde dei parchi del Tradatese e del Saronnese – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Giuseppe Albertini –. Un’opportunità che stiamo cogliendo grazie, oltre che all’impegno dei singoli operatori, anche all’attività della Varese Sport Commission, avviata dal nostro ente ormai un anno e mezzo fa. Un’iniziativa che, tra gli altri obiettivi, punta a mettere in rete le diverse realtà favorendone la sinergia».

In particolare, la giornata di domani, 6 ottobre, sarà dedicata agli addetti ai lavori con il workshop business to business fra domanda e offerta, mentre il 7 ottobre avrà al centro convegni e momenti di formazione.

Un momento importante se si considera che le ultime indagini statistiche evidenziano come gli italiani che amano e praticano lo sport sono in aumento. Ad oggi sono circa 27 milioni di persone, tra amatori, dilettanti e professionisti. Ecco allora che, nella scelta della destinazione turistica, la possibilità di praticare le più svariate discipline sportive è ormai diventato uno dei maggiori fattori che influenzano la decisione. Il binomio turismo-sport rappresenta già oggi un importante segmento dell’economia italiana, con 60 milioni di pernottamenti all’anno.