“Tourist Angels” per l’antico Oratorio

La Prealpina - 31/07/2017

È chiamata anche la chiesa dei Re Magi e le sue origini risalgono all’inizio del XII secolo. Un autentico gioiello d’arte, con affreschi di pregio realizzati nel ‘400 e nel ‘500. L’Oratorio di San Vincenzo (foto Blitz), a lungo nel tempo luogo di culto per la popolazione del Basso Verbano e ora restituito all’attenzione di tutti grazie ad una rilevante opera di valorizzazione delle sue peculiarità, sarà meta di una visita guidata in occasione dell’apertura straordinaria di domani. Un’apertura voluta dalla pro loco e dal Comune che potrà contare sulla presenza dei “Tourist Angels”, studenti delle scuole superiori, in veste di ciceroni. In particolare saranno gli allievi degli istituti “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Sesto Calende e “Gadda-Rosselli” di Gallarate, affiancati da guide turistiche ufficiali, ad accogliere i visitatori al mattino dalle 10.30 alle 12 e nel pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30. Il progetto dei “Tourist Angels” infatti coinvolge oltre 200 studenti di scuole superiori della provincia di Varese che si mettono in gioco per ampliare la rete d’informazione turistica sul territorio. Un progetto innovativo avviato in primavera dalla Camera di Commercio di Varese e dalla Regione Lombardia con l’Ufficio Scolastico Territoriale di Varese, che vede gli studenti affiancare gli operatori della rete degli Infopoint nello svolgere diverse attività: la ricognizione degli eventi culturali e sportivi, il supporto a iniziative di grande rilievo, l’informazione, l’indirizzo e l’assistenza ai turisti, lo sviluppo di contenuti sui canali social e l’accompagnamento durante visite e attività all’aria aperta in affiancamento alle guide. Prima di entrare in azione i “Tourist Angels”, con le loro magliette e i loro cappellini marchiati “DoYouLake?” e “InLombardia”, hanno ricevuto una formazione ad hoc.