Torneo dell’Amicizia a Varese, domani in campo Italia, Francia, Spagna e Grecia (live Twitch @italbasket)

FIP.IT

A Varese è vigilia del Torneo dell’Amicizia 2024, Quadrangolare riservato a Nazionali Under 15 maschile e femminile e organizzato a turno dai quattro Paesi ideatori della manifestazione: Italia, Francia, Grecia e Spagna.

All’Itelyum Arena, dal 5 al 7 luglio, torna dunque l’appuntamento storico nel calendario delle attività dei Settori Squadre Nazionali. Il Torneo dell’Amicizia rappresenta infatti il battesimo internazionale per i prospetti più interessanti delle quattro Nazioni; il primo approccio con il basket continentale, che ha come finalità quello di preparare giocatori e giocatrici alla prima esperienza ufficiale con la Maglia del proprio Paese, cioè l’Europeo Under 16.

Tutte le partite del Torneo dell’Amicizia sono in live streaming sul canale Twitch Italbasketofficial.
Statistiche su FIP Stats, scaricabile gratuitamente su Google Play e App Store.

Scarica qui la Brochure del Torneo dell’Amicizia 2024


L’Azzurro comincia a entrare nella pelle dei nostri giovani talenti proprio dal Torneo dell’Amicizia. Un paio di esempi su tutti: Gigi Datome era nella spedizione del 2002 disputato in Francia (in quel roster, tra gli altri, anche Alessandro Piazza e Davide Bruttini). Matilde Villa, di recente “draftata” in WNBA dalle Atlanta Dreams, fu protagonista a Udine 2019, edizione vinta dalle Azzurrine guidate da coach Giovanni Lucchesi.

Per le Nazionali Under 15 italiane l’estate è cominciata con il raduno a Varese del 24 giugno e poi il viaggio a Valencia, dove si sono giocate le Jr. NBA European Finals, evento disputato dal 26 al 29 giugno nello splendido impianto de L’Alqueria dalle rappresentative di Italia, Croazia, Inghilterra, Lituania, Paesi Bassi, oltre alle due squadre Under 15 del Valencia Basket (in campo con la divisa spagnola).
La competizione organizzata da NBA è stata un’ottima occasione per Azzurrine e Azzurrini per mettere minuti nelle gambe, trovare l’amalgama di squadra e assorbire le indicazioni degli staff tecnici.
Incoraggianti i risultati finali. Nel Torneo maschile la squadra di coach Alessandro Nocera ha chiuso con la Medaglia d’Argento, dopo aver perso la Finalissima contro la Spagna (56-52). Prima del match clou, l’Italia aveva battuto Croazia, Inghilterra, Lituania e Paesi Bassi, e perso all’esordio sempre contro il Valencia Basket (dopo un overtime).

Nel Torneo femminile la sconfitta contro la Spagna all’esordio, e soprattutto la beffa contro i Paesi Bassi (Italia sconfitta dopo essere stata in vantaggio per 38 minuti), hanno impedito alle Azzurrine di coach Tommaso Moscovini di giocarsi l’Oro (vinto dalla Spagna proprio sulle olandesi). Il riscatto nella Finalina, in cui l’Italia si è imposta sulla Croazia 39-35, conquistando così il Bronzo della manifestazione.

Alla Vigilia del Torneo dell’Amicizia, durante la Conferenza di presentazione dell’evento, il Vicepresidente FIP e Capo Delegazione delle Nazionali Under 15 maschile e femminile Margaret Gonnella ha così commentato: “Siamo molto felici di poter ospitare l’edizione 2024 di un evento prestigioso come il Torneo dell’Amicizia. I valori fondanti di questa manifestazione sono visionari. Quattro eccellenze del basket europeo decidono di organizzare, a turno, un evento per una categoria che non ha ancora uno sbocco internazionale ufficiale. Il Torneo regala quindi un’esperienza di livello massimo a giovanissime e giovanissimi talenti. Il nome del Torneo evoca poi il Bene per l’Altro, la relazione e la reciprocità senza interessi, se non quelli comuni. Valori di importanza cruciale nel percorso di crescita delle nuove generazioni. Grazie al supporto organizzativo del Campus Varese, siamo pronti ad accogliere i nostri amici francesi, greci e spagnoli per vivere insieme a loro un bellissimo momento di basket e condivisione. A tutte le ragazze e i ragazzi in campo, auguro un caloroso in bocca al lupo, con il consiglio di assorbire ogni singolo momento, dentro e fuori dal campo, del Torneo dell’Amicizia 2024“.

Questo il pensiero di coach Alessandro Nocera: “Il Torneo dell’Amicizia è la massima espressione a livello europeo per la categoria Under 15, con la presenza di Francia e Spagna, due Nazionali di altissimo profilo, e di Italia e Grecia, entrambi capaci di produrre tanti talenti. Arriviamo a questo Torneo dopo un percorso ben strutturato e partito, grazie all’idea di Salvatore Trainotti, con un raduno di 40 giocatori lo scorso dicembre. Questo ci ha permesso di avere una mappatura completa del livello dell’annata 2009. Nel secondo raduno, ad aprile, due allenamenti e due scrimmage a Novarello, durante i quali abbiamo lavorato sulle idee arrivate dal CT Pozzecco, riferite sia all’aspetto difensivo che offensivo. Per questa estate abbiamo selezionato i giocatori che ci sono apparsi più pronti, sempre però con un occhio di riguardo per tutti quelli rimasti a casa. Le Jr. NBA European Finals di Valencia sono state un’esperienza molto importante, con sei partite di alto livello in quattro giorni, all’interno delle quali la squadra è cresciuta molto. Ora un’ennesima prova per i nostri ragazzi. Oltre alle partite del Torneo dell’Amicizia, sono fondamentali tutti i momenti passati a Varese, dagli allenamenti alle sessioni video, dove stiamo puntando molto ad inculcare nei singoli la voglia di migliorare, che deve essere uno stimolo quotidiano”.

Così coach Tommaso Moscovini: “Arriviamo al Torneo dell’Amicizia emotivamente molto contenti e motivati. Sono due settimane di lavoro, tra partite, allenamenti e questa per noi è una possibilità di crescita.  La trasferta a Valencia è stata sicuramente molto impegnativa da un punto di vista fisico, con due partite al giorno, ma siamo riusciti a distribuire bene le rotazioni e i minuti di riposo. Le partite delle Jr. NBA European Finals ci sono servite per crescere, però adesso negli allenamenti stiamo cercando di consolidare un po’ tutti gli aspetti tecnici, tattici, cercando di salvaguardare il più possibile la condizione fisica. Sappiamo che le prossime partite avranno un livello più alto rispetto a quelle della Jr. NBA, dobbiamo essere consapevoli dei nostri limiti, ma essere coscienti allo stesso tempo che possiamo fare bene. L’aspetto di cui spero di essere più soddisfatto è che alla fine di questo Torneo ci sia un gruppo con un’identità e con un modo di stare in campo, in cui le ragazze si possano ritrovare”.

Nella Conferenza di presentazione il saluto anche di:
Stefano Malerba, Assessore allo Sport Comune di Varese: “Anno dopo anno Varese sta sempre più diventando un polo sportivo di eccellenza, a livello nazionale e internazionale. Merito delle nostre società, che sanno lavorare bene sul territorio, puntando tantissimo sui giovani”.

Antonio Bulgheroni, presidente Pallacanestro Varese: “Siamo contentissimi di poter ospitare un evento tanto prestigioso come il Torneo dell’Amicizia. E’ un’ulteriore riprova di quanto la nostra società abbia a cuore i giovani atleti. Il nostro strettissimo rapporto con il territorio, e le strutture di cui siamo dotati, come il Campus e la nuova foresteria, sono testimonianze di quanto investiamo nel basket giovanile”.

Antonio Franzi, Camera di Commercio Varese: “Come Camera di Commercio lavoriamo quotidianamente con Istituzioni e Territorio perché crediamo fortemente nei valori e nel ritorno, a tutti i livelli, che può dare lo sport. Vedere così tanti giovani talenti qui a Varese, è davvero una grande occasione”.