Torna la quiete in Valganna, riaperta anche la pista ciclabile vicino al lago di Ghirla

LuiNotizie - 24/01/2019

Cessato l’allarme incendio e domate definitivamente le fiamme, la vita in Valganna ha ricominciato a scorrere in modo regolare dopo le lunghe giornate di apprensione trascorse con gli occhi puntati in direzione del monte Martica.

Quella in corso è infatti la seconda settimana di quiete per il piccolo comune, che martedì ha ospitato la visita dell’assessore regionale alla Protezione civile e al Territorio, Pietro Foroni, perché nonostante lo scampato pericolo sono ancora diverse le questioni aperte su quanto capitato.

Sicurezza, prevenzione, manutenzione sono temi che, come più volte sottolineato di recente, rimangono in primo piano, in particolare dopo la notizia appresa proprio al termine del sopralluogo effettuato dall’assessore Foroni in elicottero, osservando dall’alto i boschi colpiti: l’estensione dell’area distrutta dalle fiamme ammonta a ben 450 ettari.

L’attenzione della Regione rimarrà alta, come la propensione ad aumentare la portata degli investimenti nel settore antincendio, che per ora raccoglie oltre 4,3 milioni di risorse ogni anno. E mentre addetti ai lavori, istituzioni e forze dell’ordine proseguono le rispettive attività, comprese le indagini per accertare le responsabilità sullo sviluppo dei roghi, l’amministrazione ha revocato l’ordinanza emessa il 12 gennaioche aveva portato alla chiusura della pista ciclopedonale in località Motto/Trelago, situata a ridosso del laghetto e ora riaperta al pubblico.