Torna la 24h di basket di Luino

Varesenews - 06/07/2017

Nel weekend dal 7 al 9 luglio a Luino andrà in scena la 18° edizione della 24h di basket in memoria di Gianni Albertoli e Maurizio Siracusa: tre giorni di tornei nei quali si disputerà la 11° edizione del torneo di basket in carrozzina.

L’evento, organizzato dalla Luino Summer League, trasformerà il lungo lago luinese (tra il parcheggio Lido e il bar Faro) nel Basket Village per una tre-giorni di sport, divertimento e impegno sociale; in caso di pioggia la manifestazione si svolgerà al centro sportivo le Betulle di Luino, via Lugano 41.

È stato uno degli organizzatori del torneo BIC, Alessandro Turconi (al centro nella foto), a parlare per primo della kermesse sportiva questa mattina durante la conferenza stampa ospitata dalla Varese Sport Commission presso la Camera di Commercio di Varese che ha in primis ringraziato il comando dei Vigili di Luino e il Comune di Luino per il supporto, ma al contempo ha evidenziato lo scoglio principale nell’organizzazione, vale a dire l’ospitalità: a Luino non ci sono abbastanza hotel per ospitare tutti e quindi occorre alloggiare negli alberghi di Brezzo di Bedero, Marchirolo, Porto Valtravaglia, con evidenti problemi logistici e di trasporto.

Ciononostante Turconi si è detto orgoglioso di aver contribuito a rinnovare l’appuntamento luinese per un altro anno, considerando anche l’evoluzione che il torneo BIC ha avuto nel corso del tempo: dalle tre squadre della prima edizione (Varese, Torino e Cantù) si è passati alle dieci squadre di quest’anno che si contenderanno il trofeo dell’artista luinese Eduardo Brocca Toletti, vinto lo scorso anno dagli All-Stars Snake Eyes.

Tra le novità del 2017 c’è una squadra africana, la AFS Handisport Senegal, che tra le sue file ospita El Hadji Diouf, atleta con passaporto italiano dallo scorso anno in forza alla Handicap Sport Varese. Diouf ha già partecipato con entusiasmo all’edizione 2016, contribuendo a coinvolgere un numero di giocatori in carrozzina sempre maggiore: ben 92 quest’anno.

Il grande assente, almeno sul campo, sarà invece il capitano della HS Varese Francesco Roncari che, a causa di un problema fisico, è stato costretto a saltare anche gli Europei di Tenerife di basket in carrozzina, conclusi al settimo posto dall’Italia che è comunque riuscita a conquistare il pass per i mondiali di Amburgo del 2018. Roncari sarà comunque presente a Luino e non ha mancato di sottolineare la doppia importanza della 24h di basket di Luino, una «manifestazione che unisce tutto il mondo del basket in carrozzina», ma soprattutto «una manifestazione che da modo di potersi allenare fino a questo weekend, essendo l’unico evento così avanti nella stagione cui partecipano tanti giocatori professionisti – che portano l’agonismo a livelli massimi: si gioca per vincere».

Il torneo in carrozzina inizierà alle ore 18.00 di venerdì 7: le squadre saranno divise in due gironi e si sfideranno in partite da 15 minuti. La finalissima è prevista per le 21:00 di sabato sera e la cerimonia di premiazione (dalle ore 22.00) sarà tenuta dalle autorità locali e dai rappresentanti della Varese Sport Commission, ma soprattutto da Antonello Riva, l’attuale detentore del record di punti segnati in serie A.

Il ricco programma di sabato pomeriggio include anche uno spazio dedicato ai più piccoli, e l’esibizione degli Special Olympics della Castoro Basket Legnano e della Finestra di Malnate. A seguire prenderà il via la 24h vera e propria, che si protrarrà fino alle 17:00 di domenica seguendo il classico programma. Tutti gli iscritti verranno divisi in 2 maxi-squadre secondo criteri di età, livello di gioco e sesso: si formeranno dunque 4 gruppi (giovanili, senior, femminile e amatoriale), ognuno dei quali seguirà il ritmo un’ora di gioco e tre ore di riposo.

Chi “regge” per 24ore potrà ricevere uno dei tanti premi in palio, tra cui due GoPro e un abbonamento alla stagione 2017/18 della Pallacanestro Varese. È possibile iscriversi fino all’ultimo secondo anche dal sitowww.24oreluino.com, e la quota di 20€ comprende: double di gioco, buono pranzo, buono colazione e prodotti idrosalini. Inoltre, è garantita la presenza di due fisioterapisti in collaborazione con il Centro Fisioterapico Elleffe di Maccagno.

A margine, ci sarà spazio anche per la musica dal vivo (venerdì con il concerto dei “Fiö de la serva” e sabato con quello dei “Effetto VIP”) accompagnata dall’allestimento dello stand gastronomico. Proprio a tal proposito Turconi tiene a ricordare il “ponte ideale” che unirà Luino ad Amatrice, con una zona dello del Basket Village dedicata allo stand di prodotti tipici della zona distrutta dal terremoto della scorsa estate. Protagonista in questo sarà Roberto Scagnoli, atleta in carrozzina, che tre anni fa partecipò per la prima volta alla 24h di Luino con una squadra di Roma; purtroppo è stato costretto a saltare l’edizione dello scorso anno (oltre a quella di due anni fa per infortunio) a causa del drammatico terremoto che gli ha portato via la madre.

Scagnoli porterà in prima persona gli ingredienti per garantire la preparazione dell’amatriciana tradizionale, distribuita ad orari prestabiliti (venerdì dalle 19.30 alle 22.00 e sabato dalle 12.30 alle 14.00 e dalle 19.00 alle 23.00).

Il ricavato (insieme a parte della quota d’iscrizione) saranno devoluti in beneficenza al progetto del “Nuovo teatro di Amatrice”.

In conclusione è stato ribadito ancora una volta il concetto di «sport, ma anche tanto divertimento e soprattutto impegno sociale» e i ringraziamenti vanno a chi ha reso possibile l’organizzazione della 18° edizione della 24h di basket di Luino. Si tratta della Varese Sport Commission che ha contribuito all’aspetto comunicativo dell’evento; il Comune di Luino ha dato invece la disponibilità per ospitare nuovamente la manifestazione, e la Pro Loco di Brezzo di Bedero per l’aiuto organizzativo e per le strutture fornite.