Testa a testa Galimberti-Orrigoni Lega Civica ago della bilancia

La Provincia Varese - 20/05/2016

Testa a testa tra Galimberti e Orrigoni, e Malerba ago della bilancia: è questo l’esito del sondaggio sulle intenzioni di voto dei varesini, che Rete55 ha commissionato all’Istituto Ipr Marketing, uno dei più gettonati sulla scena nazionale, per mettere chiarezza sulla sfida elettorale per Palazzo Estense. I risultati del sondaggio sono stati annunciati, almeno in parte, ieri sera nel corso dell’edizione delle 19.30 del Tg diretto da Matteo Inzaghi. I dati mostrati dalla emittente tv varesina sono semplici e chiari: secondo le stime rilevate dall’Istituto demoscopico diretto da Antonio Noto, su un campione di “mille varesini maggiorenni e di varie fasce di età”, parlano di un vero e proprio “testa a testa” per la successione di Attilio Fontana, come ha sintetizzato il direttore Inzaghi. Un solo punto percentuale Nelle intenzioni di voto per il sindaco, il candidato del centrosinistra Davide Galimberti sarebbe in vantaggio, come già rilevato peraltro nel sondaggio commissionato dal Pd all’Istituto Lorien Consulting, ma nella rilevazione Ipr solo di un punto percentuale sul candidato del centrodestra Paolo Orrigoni: 42% contro 41%. Al terzo posto, vero ago della bilancia, c’è Stefano Malerba (Lega Civica) accreditato del 13%, come già nella rilevazione di Lorien presentata settimana scorsa dallo staff di consulenti di Galimberti. Più staccati gli altri sfidanti, con Andrea Badoglio (Varese Civica) al 2%, Flavio Pandolfo (Varese Futura) all’1% e Francesco Marcello (Fni-Riva destra) allo 0,2%. In un’altra rilevazione, questa volta relativa alle intenzioni di voto di coalizione, lo scenario si ribalterebbe, secondo Ipr Marketing: la coalizione di centrodestra che sostiene Paolo Orrigoni otterrebbe il 42,5% dei consensi dei varesini, mentre quella di centrosinistra che appoggia Davide Galimberti si fermerebbe al 40,5%, infine la Lega civica porterebbe a casa il 12%, un po’ meno rispetto al proprio candidato Malerba. Lavorano con Porta a Porta Rispetto al sondaggio rivelato da Galimberti settimana scorsa, la partita tra i due favoriti sarebbe molto più incerta di quanto mostrato nel primo sondaggio che dava Galimberti avanti di ben sei punti su Orrigoni, mentre verrebbe sostanzialmente confermato il ruolo decisivo, soprattutto in vista del secondo turno, giocato da Stefano Malerba e dalla Lega civica, in grado di “fare la differenza”, come sottolinea Matteo Inzaghi, costringendo a questo punto le due coalizioni principali a fronteggiarsi al ballottaggio. Quanto sono attendibili questi dati? La Ipr Marketing, nata nel 1993, è nota al grande pubblico televisivo grazie al volto con pochi capelli di Antonio Noto. È uno degli istituti demoscopici più importanti, che lavora stabilmente con Porta a Porta di Bruno Vespa e con alcuni dei principali quotidiani, da Repubblica al Quotidiano Nazionale fino a Il Sole 24 Ore. Ma è evidente che, come in tutti i sondaggi, rimane un margine di errore, che normalmente viene quantificato attorno al 3%. Non abbastanza però, al netto di quanto potranno spostare all’ultimo gli indecisi, per suggerire che la sfida per Palazzo Estense possa concludersi al primo turno. Di certo, il ruolo di Malerba diventerà decisivo per il secondo turno: un elemento di cui tenere conto. Nelle edizioni di oggi il Tg di Rete 55 mostrerà altri dati sulla sfida elettorale del 5 giugno, anche perché poi da domani si entra nel periodo di divieto di pubblicazione di sondaggi previsto nelle ultime due settimane prima del voto. E a quel punto si tornerà solo ad una campagna elettorale tradizionale